Pochi giorni fa Chi ha Incastrato Roger Rabbit ha compiuto 30 anni. Da tempo si parla di un possibile sequel: negli anni, infatti, Robert Zemeckis ha rivelato di avere uno script pronto per essere realizzato, ambientato “negli anni successivi del cinema, dal noir al mondo degli Anni 50”.

Qualche tempo fa il regista aveva però raffreddato gli animi, spiegando che la Disney era proprietaria dello script e che toccava alla major dare il via libera o meno a un seguito. Da allora, saltuariamente è tornato a parlare del progetto ribadendo il concetto.

Ora, intervistato da Yahoo, Zemeckis ha confermato che la situazione non si è smossa di un centimetro, e che la colpa è della cultura aziendale della Disney:

Non so un film come questo dove potrebbe inserirsi nel loro universo. Non c’è alcuna principessa, non so proprio dove lo piazzerebbero. C’è una splendida sceneggiatura ferma alla Disney, è veramente buona, ma non penso proprio sia nelle loro intenzioni.

Vorreste vedere il film? Ditecelo nei commenti!