Le riprese di Doctor Strange in the Multiverse of Madness, il sequel del film di Scott Derrickson diretto da Sam Raimi, sono state blindatissime.

La produzione si è tenuta per lo più in teatro di posa agli Shepperton Studios, ma nulla è trapelato neanche quando la produzione ha girato in esterni a Londra e nella campagna inglese, come scopriamo oggi.

SomersetLive riporta infatti che le riprese negli ultimi giorni (fino a sabato) si sono tenute nei pressi di una fattoria nel Somerset, la contea inglese. Stando al giornale, le riprese della sequenza in questione hanno immesso circa 2 milioni di dollari nell’economia locale.

Ecco uno scatto dall’alto:

 

 

 

Ecco ulteriori foto dalla fattoria:

 

 

Nei paraggi è stato inoltre avvistato Benedict Cumberbatch, che ha detto addio alla barba come potete vedere:

 

 

Qualche settimana fa la produzione ha girato diverse sequenze nella chiesa di Freemasons, ma dal set non è trapelato nulla.

 

 

 

Intitolato Doctor Strange in the Multiverse of Madness, il sequel del film di Scott Derrickson è stato annunciato a luglio 2019 durante il lungo panel al Comic-Con di San Diego e sarebbe dovuto arrivare al cinema il 5 novembre 2021 prima di essere rimandato al 25 marzo 2022.

Le riprese si terranno anche in Norvegia oltre che ai Longcross Studios di Londra. Il film è diretto da Sam Raimi e dovrebbe essere il primo cinecomic dell’UCM a tinte horror: “Sarà il primo cinecomic terrificante dell’Universo Cinematografico Marvel”, aveva promesso Scott Derrickson, che però a gennaio 2020 ha lasciato il film per divergenze creative.

Il film vede il ritorno di Benedict Cumberbatch nei panni del protagonista e di Elizabeth Olsen in quelli di Wanda Maximoff, oltre che di Chiwetel Ejiofor come Mordo, Benedict Wong come Wong e Rachel McAdams come Christine Palmer. È stato anche confermato l’ingresso nel cast di Xochitl Gomez, che interpreterà nientemeno che America Chavez.

America Chavez è una supereroina comparsa nei fumetti Marvel nel 2011 e creata da Joe Casey e Nick Dragotta. Chavez è il secondo personaggio a utilizzare il nome di Miss America, dopo Madeline Joyce. È inoltre il primo personaggio latino-americano appartenente alla comunità LGBTQ protagonista di una serie a fumetti.

La pellicola sarà legata a doppia mandata agli eventi di WandaVision, la serie Tv dei Marvel Studios proposta da Disney+.