Il primo weekend di settembre, negli USA, è quello della festività del Labor Day (domattina pubblicheremo l'analisi dei quattro giorni), e chiude ufficialmente la stagione estiva aprendo la stagione autunnale: seguiranno alcune settimane di "stanca", una pausa fisiologica nella quale solitamente gli incassi calano sensibilmente.

Il poster di The HelpMa già in questi tre giorni (dei quattro complessivi del weekend lungo) possiamo notare le performance delle nuove uscite sono state talmente mediocri da permettere a The Help di rimanere in testa per il terzo weekend consecutivo. Il film della Disney si conferma un successo inaspettato, con 118 milioni in 26 giorni negli Stati Uniti. Per i quattro giorni, la Disney prevede 18 milioni, di cui 14.2 realizzati tra venerdì e domenica.

Prima delle nuove uscite in classifica è Il Debito: la pellicola della Focus Features è uscita in meno di 1.900 cinema e incassa 9.7 milioni in tre giorni (è uscito mercoledì, totalizzando 11.6 milioni), con una buona media sopra i 5.300 dollari per sala.

Cannibalizzandosi (è il caso di dirlo) a vicenda, Apollo 18 e Shark Night 3D aprono in terza/quarta posizione, il primo con 8.7 milioni stimati, e il secondo con 8.64 milioni in 4.100 cinema di cui 2.500 in 3D: ci si chiede il senso del proiettare in 2D un film intitolato Shark Night 3D, e infatti l'86% degli incassi è arrivato dai cinema 3D. E' comunque un risultato deludente per entrambi, in particolare per Shark Night 3D, che ha debuttato sotto a quanto aveva fatto Piranha 3D l'anno scorso.

Il resto della classifica non vede grossi spostamenti: L'Alba del Pianeta delle scimmie arriva a 160 milioni complessivi negli USA, Colombiana scende al sesto posto e arriva a 22 milioni totali.

Regge bene Our Idiot Brother, con 15.4 milioni in dieci giorni, mentre scivola in fondo alla classifica Non Avere Paura del Buio.

Domani vi comunicheremo la classifica completa dei quattro giorni.