Nel corso di un’intervista con l’Hollywood ReporterM. Night Shyamalan ha parlato del suo prossimo film intitolato Knock at the Cabin e con Dave Bautista protagonista.

Il regista ha svelato di esser rimasto colpito dall’attore dopo la sua interpretazione in Blade Runner 2049, ecco le sue parole:

Sono rimasto davvero colpito da quello che Denis [Villeneuve] e Dave hanno fatto in quella scena in Blade Runner. Era fermo, ma in modo potente: c’è un modo di restare fermi in cui non fai nulla mentre fai tutto e l’essenza di ciò che pensi evade dal tuo corpo.

Dico sempre agli attori che si può recitare anche di spalle. Basta guardare le spalle di Heath Ledger all’inizio di Il Cavaliere Oscuro, non appena l’ho visto ho pensato: “Sto assistendo a una delle più grandi interpretazioni della storia”. Potevo capirlo già dalla sua posizione, ogni cellula del tuo corpo fa tutto ciò che dovrebbe fare se pensi nel modo corretto. Non stare fisso a pensare al nulla, devi esserne convinto.

[…]

Dave incarnava questa filosofia in quella scena [di Blade Runner], perché ha l’aspetto che ha, è grosso, ma non sapevo chi fosse all’epoca e mi è rimasto impresso.

Quando ho concluso la sceneggiatura [del nuovo film], ho pensato: “C’è solo un attore con può interpretare questo essere umano gigantesco e comunicare quella fermezza”. Così ho chiesto a Dave.

Cosa ne pensate della scelta di Dave Bautista per il nuovo film di M. Night Shyamalan?