Lucca 15: Il Ragazzo Invisibile, Gabriele Salvatores sta lavorando al sequel

Il Ragazzo Invisibile: Seconda Generazione
di Gabriele Salvatores
4 gennaio 2018
Oggi venerdì 30 ottobre Gabriele Salvatores ha presentato l’edizione home video di Il Ragazzo Invisibile presso l’Auditorium Banca del Monte, dando il via ufficialmente al programma dell’Area Movie di Lucca Comics and Games 2015.

Il regista, vincitore del premio oscar con Mediterraneo nel 1992, è intervenuto in occasione dell’uscita dell’homevideo del film Il Ragazzo Invisibile, il primo cinecomic tutto italiano, che sarà disponibile a partire dal 5 novembre in Dvd e Blu-Ray Disc. Il tema principale dell’incontro è stato “Filmare l’Invisibilità“: Salvatores e Stefano Sardo, lo sceneggiatore del film, hanno parlato della magia degli effetti speciali, e per farlo si sono lasciati accompagnare direttamente da alcuni filmati tratti dai contenuti speciali della versione home video. In uno dei filmati mostrati è stato interessante capire, insieme agli addetti degli effetti speciali, com’è importante avere in mente l’idea prima di poterle dare forma e strutturare sul computer, puntualizzando l’importanza della matita e del foglio, quindi in poche parole dello storyboard. Ovviamente si è più volte parlato di quanto i limiti, come quelli imposti del budget, possano rappresentare un blocco per gli artisti italiani. Ma stando al risultato finale il team del film è riuscito comunque a gestire le situazioni più complicate.

Nei vari extra ci saranno numerose interviste a tutto il cast e la troupe del film che ci parlano di quanto sia stato difficile, ma anche divertente, recitare con il protagonista del film completamente vestito di verde, nei momenti in cui sarebbe dovuto apparire invisibile grazie alla post-produzione.

Durante il dibattito Salvatores e Sardo hanno raccontato un aneddoto molto interessante: L’Agis Scuola si è occupata di far vedere il film alle classi elementari, medie e superiori. Una volta finita la proiezione è stato chiesto loro di immaginarsi un seguito del film e a quanto pare grazie a una media ponderata di tutti gli scritti è stato stabilito che il tema del secondo capitolo sarebbe dovuto essere quello della “famiglia”; su cui poi effettivamente pare sarà incentrato il sequel. In poche parole il sequel ci racconterà l’importanza della famiglia del giovane Michele Silenzi. Secondo quanto ha riferito Salvatores, “ci saranno anche delle ragazze, per così dire, infuocate”.

A questo proposito confermiamo che Salvatores inizierà le riprese del film nel 2016 e che in questo momento Stefano Sardo si sta occupando del completamento della sceneggiatura. Il regista scherzando ci ha comunicato che sarebbe già pronto a girare tutta la prima parte, definendola perfetta e conclusa. Le difficoltà stanno nella seconda parte e quindi nella parte conclusiva, anche a causa di ciò che il budget impedisce di realizzare, dovendo mantenere delle aspettative date allo spettatore con il finale del primo film, visto che è di supereroi che stiamo parlando. Ovviamente si faceva riferimento all’importanza delle grandi scene di battaglia che si è abituati a vedere, come ad esempio nei film targati Marvel, nei sequel dei film supereroistici. Ma i due artisti sembrano assolutamente contenti dell’idea generale e di quello che ne verrà fuori.

Salvatores ha concluso l’incontro augurandosi che con il passare del tempo si perda un po’ la concezione che i film sui supereroi fatti dagli italiani debbano essere film di serie B.

Classifiche consigliate

È necessario attenersi alla netiquette, alla community infatti si richiede l’automoderazione: non sono ammessi insulti, commenti off topic, flame. Si prega di segnalare i commenti che violano la netiquette, BAD si riserva di intervenire con la cancellazione o il ban definitivo.