Matrix Resurrections: il primo trailer nel dettaglio tra misteri e domande

Matrix Resurrections
di Lana Wachowski
1 gennaio 2021 al cinema

CONTATTO

C’è molta enfasi sulle mani e sul contatto tra Neo e Trinity. Possibile allora che ci sia una ragione specifica? Magari legata al ritorno dei poteri di Neo dopo il “risveglio”?

Qui vediamo il momento in cui verso l’inizio del film Neo e Trinity si ritrovano in un bar e non si riconoscono.

A seguire, invece, una scena d’azione che sembra ambientata nello stesso bar (da notare i mattoncini) in un altro momento del film.

Come mostra un flash a inizio trailer, il potere di Neo si attiva subito dopo il contatto:

La cosa si ripete in un’altra sequenza in cui Neo blocca una scarica di proiettili.

Matrix

Lo si nota nell’inquadratura di spalle:

C’è contatto anche in un’altra sequenza:

Da notare la moto sullo sfondo a sinistra su cui vedremo sfrecciare i due protagonisti.

Il dato interessante della sequenza in questione è un dettaglio relativo al volto di Trinity: sulla sua pelle notiamo del codice! Possibile che in realtà sia un programma?

 

La sequenza finale del trailer ci mostra uno spettacolare attacco aereo con Trinity e Neo sul tetto di un grattacielo.

Con i suoi poteri, Neo riesce a far deviare la traiettoria di un missile, che finisce dritto sull’altro elicottero.

Dopo un momento intimo (da notare le macerie sul tetto, che confermano che il momento è ambientato dopo l’attacco degli elicotteri), ecco che i due personaggi si lanciano nel vuoto.

Piccola nota: la sequenza è stata girata dal vivo a San Francisco a febbraio 2020 con due stuntmen, come potete vedere:

 

I due personaggi si ritroveranno a fare i conti, a bordo della loro moto, con un’orda di persone apparentemente sotto il controllo di qualcuno o di qualcosa.

Aguzzando la vista, infatti, si possono notare degli occhi verdi come quelli apparsi in un flash a inizio trailer.

 

Anche in questo caso si tratta di scene girate a San Francisco a febbraio 2020:

 

 

 

Meta

Matrix è sempre stato una riflessione sui simboli, sui simulacri, su ciò che reale, sulla verità. Matrix Resurrections potrebbe fare un passo in avanti e rendere tutto ancora più meta. In tal senso ne è un ottimo esempio lo scambio finale tra e il personaggio interpretato da Jonathan Groff che dice: “Dopo tanti anni, tornare dove tutto è iniziato. Tornare in Matrix“.

Una sequenza decisamente intrigante è un momento in cui Neo guarda il suo riflesso nello specchio. Dietro il suo volto notiamo che sullo schermo è proiettata una scena del primo film di Matrix, il che porta la nozione di “meta” a un livello di gran lunga superiore. Non è la sola occasione come vedremo in un’altra sequenza del trailer e non è la sola occasione nella trilogia di Matrix. Quando Neo incontra l’Architetto, in Reloaded, la stanza è piena di schermi che ci mostrano scene dalla sua vita e dal primo film.

Il riflesso di Neo non è esattamente quello che ci si aspetterebbe:

Morpheus tende a Neo una pillola rossa: possibile che sia proprio quella a mostrargli il suo vero volto invece della “maschera” in cui si è ritrovato?

Ecco un altro momento simile apparso nei teaser sul sito ufficiale in cui Neo ingoia una pillola azzurra continuando a vedere un’altra immagine riflessa:scena matrix uomo

 

 

 

 

 

 

 

 

Un altro momento meta: in questa sequenza i protagonisti sono ancora una volta sotto attacco e un missile passa proprio attraverso la proiezione di un momento del primo Matrix in cui Neo viene avvolto dallo specchio.

Il missile attraversa un portale…

… e finisce dritto contro un treno su cui si trovano Neo, Morpheus e il personaggio di Jessica Henwick.

Un’inquadratura dall’esterno del treno non lascia spazio a dubbi: l’ambientazione è il Giappone!

Deus ex machina

In una sequenza Neo e Morpheus si ritroveranno in un edificio in cui capeggia la scritta DEUS EX MACHINA. In Matrix Revolutions, ricordiamo, Neo raggiunge la Città delle Macchine e qui incontra il Deus Ex Machina, al quale chiede la fine delle ostilità tra uomini e macchine in cambio dell’eliminazione dell’agente Smith.

Ritorno al passato

Chiudiamo con un momento in cui ritroviamo Matrix nella sua essenza, con il ritorno delle tinte verdi, anche se veramente fugace: Trinity, con la sua iconica acconciatura, appare di spalle con un telefono a portata di mano.

I teaser apparsi sul sito ufficiale ci aiutano a completare la sequenza:

Si tratta, in realtà, di una rivisitazione di un momento del primo film. Questa volta le cose andranno diversamente?

Matrix Resurrections sarà al cinema il 22 dicembre 2021 negli Stati Uniti e su HBO Max, il 1° gennaio 2022 arriverà in Italia.

Il film è interpretato da Keanu Reeves e da Carrie-Anne Moss, ma anche da da Yahya Abdul-Mateen II (il franchise di Aquaman), Jessica Henwick (per la TV Iron Fist, Star Wars: Il Risveglio della Forza), Jonathan Groff (Hamilton, per la TV Mindhunter), Neil Patrick Harris (Gone Girl – L’amore bugiardo), Priyanka Chopra Jonas (TV Quantico), Christina Ricci (TV Escaping the Madhouse: The Nellie Bly Story, The Lizzie Borden Chronicles), Telma Hopkins (TV Amiche per la morte – Dead to Me), Eréndira Ibarra (serie Sense8, Ingobernable), Toby Onwumere (serie Empire), Max Riemelt (serie Sense8), Brian J. Smith (serie Sense8, Treadstone), e Jada Pinkett Smith (Attacco al potere 3 – Angel Has Fallen, Gotham per la TV).

Lana Wachowski ha diretto Matrix Resurrections da una sceneggiatura di Wachowski & David Mitchell & Aleksander Hemon, basato sui personaggi creati dai Wachowski. Il film è stato prodotto da Grant Hill, James McTeigue e Lana Wachowski. I produttori esecutivi sono Garrett Grant, Terry Needham, Michael Salven, Jesse Ehrman e Bruce Berman.

Il team creativo scelto da Wachowski dietro le quinte comprende i collaboratori di Sense8: i direttori della fotografia Daniele Massaccesi e John Toll, gli scenografi Hugh Bateup e Peter Walpole, il montatore Joseph Jett Sally, la costumista Lindsay Pugh, il supervisore agli effetti visivi Dan Glass e i compositori Johnny Klimek e Tom Tykwer.

La Warner Bros. Pictures presenta, in associazione con Village Roadshow Pictures, in associazione con Venus Castina Productions, Matrix Resurrections. Il film sarà distribuito in tutto il mondo dalla Warner Bros. Pictures e sarà nelle sale italiane a partire dal 1 gennaio 2022.

Potete rimanere aggiornati su Matrix Resurrections grazie ai contenuti pubblicati nella nostra scheda.

BadTaste è anche su Twitch!

Classifiche consigliate

È necessario attenersi alla netiquette, alla community infatti si richiede l’automoderazione: non sono ammessi insulti, commenti off topic, flame. Si prega di segnalare i commenti che violano la netiquette, BAD si riserva di intervenire con la cancellazione o il ban definitivo.