Già qualche giorno fa, dal green carpet della world premiere a San Francisco, Lana Wachowski aveva avuto modo e maniera di specificare che Matrix Resurrections non è l’inizio di una nuova Trilogia (ECCO TUTTI I DETTAGLI).

In una chiacchierata fatta con Collider (via Screen Rant) il produttore della pellicola James McTeigue, storico collaboratore delle Wachowski (è il regista di V Per Vendetta), ha avuto modo di ribadire il medesimo concetto: questo quarto film della saga non è stato concepito come l’inizio di una seconda Trilogia.

Guarda, per noi al momento non c’è niente di più del film che hai visto. Non abbiamo in mente un prequel. Non abbiamo in mente un sequel. Non abbiamo in programma una nuova Trilogia. Per quel che mi riguarda, penso che la pellicola lavori anche molto bene nel momento in cui si dimostra essere aperta all’interpretazione del pubblico, come ad esempio in merito a ciò che è accaduto nei sessant’anni che hanno preceduto il nuovo ripescaggio di Neo, la nuova trasformazione di Thomas Anderson in Neo. Nel momento in cui Neo e Trinity, alla fine, parlano con l’analista, cosa vogliono intendere nel momento in cui spiegano che hanno intenzione di cambiare le cose? Ecco, diciamo che volendo la possibilità c’è, da qualche parte là fuori, ma non rientra nei nostri piani d’azione.

Va detto che al momento, piani d’azione o meno, la release di Matrix Resurrections si è scontrata con una problematica di natura molto pratica: il box-office. Uscito in pratica in tutti i principali mercati a eccezione dell’Italia, il film di Lana Wachowski, che ha avuto un costo stimato di circa 190 milioni di dollari, ne ha incassati meno di 70 in tutto il mondo. Pandemia a parte, si tratta di un campanello d’allarme non indifferente per il rilancio di una saga di cui forse il pubblico non era poi così assetato.

Per conoscere tutte le informazioni su Matrix Resurrections, film scritto e diretto da Lana Wachowski con Keanu Reeves nei panni di Neo e Carrie-Anne Moss in quelli di trinity, non dovete fare altro che visitare la nostra scheda del film.