Promuovendo Doctor Sleep Mike Flanagan ha avuto modo di toccare, su invito della stampa, uno degli argomenti più discussi del momento, la “questione Scorsese“.

Ci riferiamo chiaramente alle parole del regista di The Irishman (e a ruota quelle di Francis Ford Coppola) sulla definizione di cinema e sul paragone tra i film Marvel e i parchi divertimento.

Il regista di Hill House, come potete vedere dall’intervista di CinePop allegata in calce, ha ammesso di essere in disaccordo con le parole di Scorsese e Coppola, aggiungendo di aver pianto durante la visione di Avengers: Endgame.

Ha poi usato una citazione di Scorsese – “i film sono i nostri sogni” – spiegando che non spetta a noi definire un sogno migliore o più autentico dell’altro.

Nella stessa intervista Flanagan ha in effetti ammesso di essere aperto all’idea di dirigere un cinecomic e ne ha addirittura già discusso con la Warner Bros. Pictures.

Ha infatti raccontato di aver discusso della possibilità di dirigere un film DC con lo studio e che proprio in questa occasione gli è stato offerto Doctor Sleep dopo aver parlato di Il gioco di Gerald.

Ecco il video:

 

 

Cosa ne pensate delle parole di Mike Flanagan su Martin Scorsese? Ditecelo nei commenti!