Ridley Scott non usa mezzi termini nei confronti dei detrattori del suo nuovo lavoro, Napoleon. Dopo le parole rivolte a chi ha criticato la scarsa accuratezza storica del film (le potete leggere qui), ora quelle indirizzate alla stampa francese.

Il nuovo kolossal del regista inglese, nelle sale italiane dal 23 novembre, non è stato infatti accolto molto bene dai giornalisti transalpini: Le Figaro ha scritto che avrebbe potuto intitolarsi “Barbie e Ken sotto l’Impero“, GQ Francia lo ha definito “profondamente goffo, innaturale e involontariamente goffo” la rivista Le Point ne parla come di un’opera “molto anti-francese e pro-britannica“.

BBC ha chiesto dunque un commento al diretto interessato, che risponde:

I francesi non si piacciono nemmeno tra di loro. Il pubblico a cui l’ho mostrato a Parigi l’ha adorato.

Il regista ha poi parlato di cos’è che direbbe agli storici se mettessero in discussione gli eventi narrati del film:

C’eravate? Oh, mi sa di no. Perciò come fate a dirlo?

Napoleon: la trama

Napoleon racconta l’epica ascesa e caduta dell’imperatore francese Napoleone Bonaparte, interpretato dal premio Oscar® Joaquin Phoenix e diretto dal leggendario regista Ridley Scott. Il film ripercorre l’inarrestabile scalata al potere di Bonaparte attraverso la burrascosa relazione con il suo unico vero amore, Giuseppina, mostrando le visionarie strategie politiche e militari del grande condottiero in alcune delle scene di battaglia più realistiche e spettacolari mai realizzate.

Il film sarà nei cinema italiani dal 23 novembre con Sony Pictures ed Eagle Pictures poi, in una data ancora non stabilità, arriverà in streaming esclusivo su Apple TV+.

Tutte le informazioni sul film nella nostra scheda!

Seguici su TikTok!

FONTE: BBC

I film e le serie imperdibili

Classifiche consigliate