Sulle pagine di SFX Magazine è disponibile una nuova intervista a Josh Boone a proposito di New Mutants, il cinecomic a lungo atteso che sarà finalmente nei cinema statunitensi il 28 agosto 2020.

Il regista è apparso particolarmente contento di proporre il film nelle sale e non ha nascosto le sue speranze:

Alla fine, dopo tutto questo tempo, sono riuscito a fare il MIO film di New Mutants e ne vado fiero. Quello che spero adesso è che abbia abbastanza successo in modo che lo studio mi permetta di finire la trilogia. Ho già progettato tutto.

Il regista aveva già parlato dei suoi piani per il sequel lo scorso marzo, quando ha svelato che l’unica sequenza che avrebbe voluto girare nel corso delle riprese aggiuntive era quella dei titoli di coda per introdurre la nemesi del sequel:

Avevamo pianificato di inserire una scena alla fine del film per presentare il cattivo del successivo. Avevamo anche scelto un attore, ma a causa della fusione e del fatto che ora gli X-Men sono della Marvel e perciò adesso è di competenza loro, non avevamo motivo di girarla.

L’attore in questione era Antonio Banderas, che è stato per un certo periodo di tempo in trattative per interpretare Emmanuel da Costa, il padre di Roberto (Henry Zaga). Il regista aveva fatto riferimento al legame di Emmanuel con l’Hellfire Club e al viaggio di Roberto in Brasile per ricongiungersi con la sua madre archeologa, che il padre cerca di uccidere.

Avevamo progettato di fare New Mutants: Brasile come secondo film” aveva commentato il regista. Tra gli altri progetti, aggiungere ai personaggi anche Warlock e Karma:

Karma doveva essere l’antagonista del secondo film che poi si sarebbe aggiunta al gruppo alla fine.

 

 

Nel cast del film sono presenti Anya Taylor-Joy (Magik), Maisie Williams (Wolfsbane), Charlie Heaton (Cannonball), Henry Zaga (Sunspot), Alice Braga (Dr. Cecilia Reyes) e Happy Anderson (Reverendo Sinclair).

La 20th Century Fox ha sviluppato il film con Simon Kinberg (X-Men: Dark Phoenix) alla produzione assieme a Lauren Shuler Donner, si tratterà di uno spin-off della saga degli X-Men. Boone si è occupato anche della sceneggiatura assieme a Knate Gwaltney.

I Nuovi Mutanti sono comparsi in una graphic novel Marvel del 1982, diventando poi un albo mensile nel 1983. Il team era composto da un gruppo di giovani aspiranti X-Men che frequentava la scuola di Charles Xavier e includeva Dani Moonstar, Sunspot, Wolfsbane, Cannonball, Karma, e in seguito avrebbe accolto Magik, sorella minore di Colosso, Warlock e Cypher.

Fonte