È ufficiale: No Time to Die è stato rinviato ancora una volta. Il nuovo film di James Bond, che inizialmente doveva uscire l’anno scorso, era stato prima rinviato all’autunno 2020 e poi al 2 aprile 2021 nella speranza che la pandemia si attenuasse.

Così non è stato, e allora EON Productions, MGM (che distribuisce la pellicola negli USA) e Universal Pictures (che si occupa della distribuzione internazionale) hanno concordato di spostare l’uscita all’8 ottobre 2021.

La sensazione è che questo nuovo slittamento causi una sorta di reazione a catena, come già capitato in passato, e numerosi altri titoli vengano spostati nuovamente. Costato almeno 200 milioni di dollari, No Time to Die non può assolutamente permettersi di uscire in un momento storico nel quale la maggior parte delle sale sono chiuse. La consolazione, per gli esercenti, è il fatto che EON sembra non avere alcuna intenzione di lanciare il film in streaming come vociferato mesi fa.

Questa la sinossi ufficiale:

Bond ha abbandonato gli impegni in prima linea e si gode una tranquilla vita in Giamaica. La sua pace ha vita breve dopo che il vecchio amico Felix Leiter della CIA si palesa con una richiesta d’aiuto. La missione ha l’obiettivo di recuperare uno scienziato rapito e si rivela molto più complessa di quanto atteso: Bond sarà messo alla prova da un misterioso nemico dotato di una nuova arma tecnologica.

Scritto da Neal Purvis e Robert Wade, Scott Z. Burns e Phoebe Waller-Bridge, oltre che da Cary Fukunaga che è anche regista, il film vede nel cast Daniel Craig, Lea Seydoux, Naomie Harris, Ben Whishaw, Rory Kinnear e Ralph Fiennes. Tra i nuovi ingressi del nuovo 007 troviamo Lashana Lynch, David Dencik, Ana De Armas, Billy Magnussen, Dali Benssalah e Rami Malek.

Cosa ne pensate? Curiosi di vedere il James Bond di Cary Fukunaga? Diteci la vostra nei commenti qua sotto!