“Un James Bond gay? Certo. Perché no?”

Così ha risposto l’ex 007 Pierce Brosnan alla rivista Details sulla possibilità di vedere un giorno l’agente segreto James Bond sotto un altro punto di vista, versione che comunque, sempre secondo l’attore, potrebbe non essere realizzabile a breve:

In realtà non so come potrebbe funzionare. Non credo che Barbara [Broccoli, la produttrice] consentirebbe ad una versione gay di James Bond. In ogni caso sarebbe interessante da vedere.

In ogni caso per Brosnan l’immaginario dell’agente segreto più iconico del mondo del cinema potrebbe subire già qualche variazione in futuro, anche grazie ai rumour che legano da tempo Idris Elba al personaggio:

Potremmo iniziare con un grande attore di colore per il ruolo di Bond. Idris Elba ha senza dubbio la fisicità, il carisma e la presenza. Ma penso che Daniel [Craig] lo sarà ancora per un po’.

Passando ad un altro iconico personaggio, Brosnan ha infine rivelato il motivo per chi non accettò il ruolo di Batman negli iconici cinecomic Warner firmati da Tim Burton, pur amando da sempre la serie a fumetti:

Era l’inizio di questi grandi film, e ho pensato, Batman? Batman ha un posto indelebile nella mia infanzia ma a Tim Burton dissi una cosa come ‘Un tipo che indossa le mutande sopra i pantaloni non può essere preso sul serio’.

Come la storia ci insegna, il ruolo finì poi per essere assegnato a Michael Keaton, visto appunto nei panni dell’uomo pipistrello in Batman (1989) e Batman – il Ritorno (1992).

Vedremo prossimamente Brosnan al fianco di Owen Wilson nell’action thriller No Escape – Colpo di Stato.