Ray Fisher ha commentato la notizia che vi abbiamo dato ieri su Walter Hamada, che ha rinnovato il suo contratto come presidente della DC Films fino a tutto il 2023: proseguirà quindi nel suo ruolo di supervisore di tutti i film e serie tratti dai fumetti della DC Comics in arrivo al cinema e sulla piattaforma streaming HBO Max. Continuerà a fare riferimento diretto a Toby Emmerich, chairman di Warner Bros. Pictures Group.

È bizzarro come tutti questi annunci reazionari da parte della Warner Bros. si dimentichino sempre di specificare che Walter Hamada lavorava direttamente con Geoff Johns e Toby Emmerich (per Shazam) DURANTE le riprese aggiuntive di Justice League” ha commentato l’attore, preannunciando altre notizie in arrivo.

 

 

Ha poi rinviato ulteriori dettagli alla luce di quanto accaduto nelle scorse ore:

 

 

Intanto da The Wrap arriva notizia che il ruolo di Cyborg sarebbe stato rimosso da The Flash, smentendo che sia in corso un recasting. La decisione, a quanto pare, sarebbe stata proprio di Fisher.

L’attore ha fatto fede a quello che si era proposto di fare: non partecipare a qualunque produzione associata ad Hamada. Nel condividere l’articolo che il New York Times aveva dedicato al dirigente, di cui vi abbiamo parlato anche noi, aveva infatti commentato in questi termini qualche giorno fa:

Walter Hamada è il tipo di abilitatore più pericoloso. Le sue bugie e il tentativo fallito delle relazioni pubbliche Warner del 4 settembre hanno cercato di compromettere i problemi seri dell’indagine di Justice League.

Non parteciperò ad alcuna produzione associata a lui.

Cosa ne pensate delle parole di Ray Fisher? Ditecelo nei commenti!