Dopo i commenti sui social, sono finalmente arrivate online le recensioni internazionali di Scream, il capitolo 5 della saga ideata da Wes Craven un quarto di secolo fa e in uscita domani nei cinema italiani e dopodomani in quelli americani.

Diretto dal duo Matt Bettinelli-Olpin e Tyler Gillett, noto con il nome collettivo Radio Silence, già registi dell’indie Ready or Not, il nuovo Scream segna il ritorno sullo schermo di Neve Campbell, Courteney Cox e David Arquette, affiancati dai nuovi arrivati Melissa Barrera, Mason Gooding, Jenna Ortega e Jack Quaid. Venticinque anni che una scia brutale di omicidi ha scosso la tranquilla città di Woodsboro, un nuovo killer ha deciso di indossare la maschera di Ghostface e inizia a prendere di mira un gruppo di teenager per riportare a galla i segreti del letale passato della cittadina.

Le recensioni internazionali sembrano riflettere i primi commenti, mostrando un certo entusiasmo per questo nuovo film. Ve ne riportiamo una selezione che aggiorneremo non appena il punteggio RottenTomatoes e quello Metacritic saranno stabili:

  • TheWrap – Un film horror in tutto e per tutto. Ma è anche un dramma ambientato in una piccola città. Ed è anche un commento feroce e azzeccato su alcune delle mode più ripugnanti del moderno inferno dell’intrattenimento. Inoltre, è anche molto divertente.
  • Digital Spy – Non sarà al livello dell’originale, eppure il nuovo Scream è al pari di Scream 2 come miglior sequel della saga.
  • The Hot Button (David Poland) – Come Spider-Man: No Way Home e l’attuale trilogia di Halloween diretta da David Gordon Green, il nuovo Scream è molto consapevole delle proprie origini e della storia del suo genere. E direi che il livello di successo sta proprio nel mezzo.
  • The Guardian – Il vecchio team è tornato in questo reboot / sequel del ben noto classico slasher. […] Invocare la nuova generazione di film horror indipendenti (si cita Jordan Peele, con il massimo rispetto) alla fine serve solo a ricordarti quanto è vecchio Scream, ma è ancora capace di farti lanciare certe grida a tutto volume.
  • Variety – Aggiorna il franchise all’epoca del fandom su internet, ma la formula base meta- non è cambiata.
  • The Hollywood Reporter – Il nuovo film, fatto con la benedizione di Williamson e dedicato allo scomparso Wes Craven, torna all’originale per ispirazione ma si lascia seriamente andare troppo in momenti autoreferenziali, al punto da minare l’elemento spaventoso.
  • Screen – Nonostante gli ammiccamenti autoreferenziali, questo Scream ha molto da dire.
  • Slashfilm – Un sequel molto divertente, pieno di sangue.
  • Gizmodo – Scream è un episodio meritevole, terrificante e pieno di sangue del franchise. Gioca con le tue aspettative lasciandoti in sospeso dall’inizio alla fine, e si inserisce nelle pieghe della cultura pop in maniera aspettata ma perfettamente sensata.
  • EW – Neve Campbell e courteney Cox tornano per un tardivo giro d’onore che è molto concentrato sul suo essere meta- finendo per essere spaventoso solo in parte.
  • Collider – Le regole e i tempi sono cambiati, ma il franchise è affilato più che mai. I registi di Ready or Not trovano nuovi liveloi di lettura del Scream di Wes Craven, in un’epoca votata ai sequel.
  • USA Today – Nonostante i volti nuovi, Scream perde l’occasione di pugnalare qualcosa di originale.
  • AV Club – Scream sembra contento di giocare in un contesto già noto basato su un franchise di lunga data. Ma il peso dell’eredità lo trattiene.

Trovate tutte le novità e gli aggiornamenti su Scream nella nostra scheda.