Proseguono le trattative tra Sony / Apollo e Paramount Pictures: negli ultimi giorni, da quando è scaduta la finestra di negoziazione esclusiva di 30 giorni con Skydance Media di David Ellison, il consorzio avrebbe avuto accesso a informazioni finanziarie riservate, compiendo quindi un passo ulteriore verso un accordo.

Tuttavia, secondo il New York Times, ora Sony / Apollo avrebbero ritirato l’offerta iniziale di 26 miliardi di dollari in contanti che avevano proposto per Paramount e starebbero considerando un altro approccio per acquistare gli asset dello studio. L’offerta originale era basata su un piano in cui Sony / Apollo avrebbero mantenuto gli studi di produzione di film e TV di Paramount, vendendo invece altri asset, come i canali via cavo, la CBS (che non può essere di proprietà di una società straniera come Sony) e il servizio di streaming Paramount+. L’offerta da 26 miliardi di dollari sarebbe però stata sospesa quando gli azionisti del consorzio hanno avuto la reale portata dell’indebitamento di Paramount, in particolare per quanto riguarda la divisione streaming.

Ricordiamo che parallelamente Skydance / RedBird ha offerto 5 miliardi di dollari e una fusione con la compagnia (che rimarrebbe quotata) proponendo un nuovo management che piace molto alla proprietaria Shari Redstone e a tutta Hollwyood, che invece è preoccupata degli effetti sul mercato e sull’industria di una fusione tra Sony e Paramount (viste le conseguenze dell’acquisizione di Fox da parte di Disney).

Gli azionisti Paramount, per contro, apprezzavano l’idea di un’acquisizione completa per 26 miliardi di dollari cash. Ma ora che l’offerta è sfumata, potrebbero non essere più interessati alla proposta Sony / Apollo. Vi terremo aggiornati…

Fonte: Deadline

I film e le serie imperdibili

Classifiche consigliate