Rian Johnson parlato di Star Wars: Gli ultimi Jedi, il suo lungometraggio di Guerre Stellari arrivato nei cinema a dicembre del 2017, con la scrittrice Sariah Wilson.

Il regista ha potuto dare la sua interpretazione della scena degli specchi che vede, come protagonista, Rey durante il suo addestramento sul pianeta Ahch-To. La scrittrice ha dato cronaca della cosa su Twitter:

Rian Johnson sulla scena degli specchi nella caverna dopo che gli ho chiesto se Rey abbia visto Ben: è simile alla scena di Luke nell’Impero colpisce ancora, è tutto lasciato all’interpretazione di chi guarda. Non ha voluto fornire una risposta definitiva in maniera tale da non condizionare quello che ognuno ci ha visto. Per lui, Rey doveva vedere che la persona con cui si doveva connettere e ricevere delle risposte era sé stessa, perché le stava cercando da Luke. Voleva conoscere il suo posto in quella storia e contatta delle persone per scoprirlo. A lui piace che tutto sia di libera interpretazione. Per lui la scena dello specchio nella caverna è un’esperienza interiore. Gli ho chiesto se aveva a che fare col Mondo tra i Mondi, ma ha ribadito che ha a che fare con l’interiorità di Rey. In quanto fan di Star Wars, spera che il Mondo tra i Mondi venga affrontato in futuro (ma non ha informazioni in merito, la sua è solo una speculazione). Non ha mai detto che Ben non era lì (ma neanche che c’era). Ma se ricordo bene, ha menzionato Kylo come una delle persone dalle quali voleva ottenere una risposta.

Scritto e diretto da Rian Johnson, Star Wars: Gli Ultimi Jedi è prodotto da Ram Bergman e Kathleen Kennedy, è uscito il 15 dicembre 2017, il 13 in Italia.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!