Durante un’intervista con Screenrant, Antoine Fuqua ha parlato della genesi di The Equalizer 3 – Senza tregua, il terzo e ultimo film della saga con Denzel Washington in arrivo nei nostri cinema il 30 agosto.

Il regista ha spiegato che il film è nato da un’ottima sceneggiatura di Richard Wenk e che servirà a mostrare il personaggio nel suo “ultimo atto di violenza, la sua ultima missione per aiutare le persone” con l’obiettivo di ritirarsi e godersi la sua casa.

Il film riunisce Washington con Dakota Fanning quasi venti anni dopo Man on Fire – Il fuoco della vendetta, e in effetti – come raccontato a Comicbook – il film è stato un po’ un sequel spirituale:

Non ne abbiamo mai parlato, ma l’ho sempre visto così. Quando Dakota mi ha detto che era interessata ho pensato: “Eccoci qua, Man on Fire anni dopo“. Ma non ne ho mai parlato con loro perché in quei momenti sul set erano i loro personaggi [di Equalizer 3]. Ma quando li ho visti insieme sul set ho pensato, sorridendo: “Oh sì…”.

Girato in Italia in Costiera AmalfitanaThe Equalizer 3 sposta l’azione nel nostro Paese, dove Robert McCall, lasciati gli Stati Uniti, finisce per affrontare la mafia. Ora risiede in Italia e scopre che alcuni suoi amici sono sotto il controllo di alcuni boss della malavita locali. Pronto a tornare al vigilantismo, Robert sa che di dover prendere in mano la situazione per proteggere i suoi amici.

Nel cast accanto a Washington ci sono anche Dakota Fanning (i due lavorarono assieme in Man on Fire quando lei aveva solo nove anni), David Denman, Sonia Ben Ammar e Remo Girone.

Cosa ne pensate? Lasciate un commento!

Classifiche consigliate