In una nuova intervista con ComicBook, il creatore della saga fumettistica di The Walking Dead, Robert Kirkman, ha potuto parlare brevemente del lungometraggio specificando di non avere grandi aggiornamenti da dare, ma ammettendo di essere molto emozionato al pensiero di avere a che fare con un lungometraggio tutto dedicato al personaggio interpretato da Andrew Lincoln, Rick Grimes.

Ecco le sue parole:

Non ho aggiornamenti. Sai, lo show è più una storia corale mentre il film sarà più focalizzato su Rick. Avere la possibilità di concentrarsi di più su Rick e avere più tempo per maneggiare il personaggio è una cosa interessante. Ed è emozionante proprio perché andrà a differire da quello a cui siamo abituati con The Walking Dead. Sai, nel momento in cui lavori a un progetto del genere ti devi assicurare che abbia senso proporlo sotto forma di film. Non è solo un’espansione dello show. Sarà qualcosa di diverso con il Rick Grimes che tutti noi conosciamo e amiamo. E non vedo davvero l’ora che le persone lo possano vedere.

A gennaio, era stato proprio Andrew Lincoln a parlare delle riprese del film di The Walking Dead che sarebbero dovute partite lo scorso anno e sono poi state rimandate a causa della pandemia. L’attore, che vive in Australia, aveva spiegato che il piano era di cominciare la lavorazione del film nel corso della primavera del 2021, ma che tutto dipendeva dalla possibilità di spostamento concessa dalle autorità australiane.

Nel caso il primo dei tre film pianificati venga effettivamente girato in questo periodo di tempo, l’uscita potrebbe coincidere con la messa in onda dell’ultima stagione della serie, nel 2022.

Ricordiamo che nel teaser mostrato al Comic-Con di San Diego anni fa, si accennava al fatto che Rick e Anne fossero stati trasportati a Philadelphia, un angolo ancora inesplorato dell’universo di The Walking Dead.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!