Thunderbolts: i Marvel Studios vogliono Harrison Ford come Generale Ross, Kathleen Kennedy infastidita

Harrison Ford Marvel Thunderbolts Generale Ross

Mentre alla D23 Expo i fortunati presenti hanno potuto assistere alle presentazioni dei Marvel Studios e della Lucasfilm e a tutti i vari aggiornamenti sui franchise delle due etichette, una questione collegata a Harrison Ford, Indiana Jones e Thunderbolts avrebbe causato un piccolo incidente diplomatico fra i due studi di proprietà della Disney.

Facciamo il punto della situazione grazie alle indiscrezioni svelate dal noto scooper di The Ankler Jeff Sneider sottolineando, appunto, che si tratta di voci, per quanto provenienti da un personaggio autorevole e solitamente affidabile.

Thunderbolts: cosa sta accadendo nel dietro le quinte col casting di Harrison Ford

Per prima cosa un triste promemoria.

Lo scorso 14 marzo abbiamo segnalato la notizia della scomparsa di un grandissimo attore, William Hurt. La star nel corso della sua carriera ci ha regalato numerose, memorabili interpretazioni, ma, negli ultimi dieci anni abbondanti, è apparso anche nel Marvel Cinematic Universe nei panni del Generale Thaddeus E. “Thunderbolt” Ross. Come il suo soprannome lascia capire, si tratta di un personaggio molto importante nell’economia narrativa dei Thunderbolts, la “versione distorta” degli Avengers, visto che, nei fumetti della Casa delle Idee, si tratta di un gruppo fondato proprio da lui.

Il decesso di William Hurt renderebbe quindi necessario un recasting del personaggio se, come è lecito sospettare, Ross dovrà apparire anche nel film dei Marvel Studios dedicato al team poc’anzi menzionato. Stando a Jeff Sneider, la prima scelta dei Marvel Studios come nuovo interprete di Thaddeus Ross sarebbe – o sarebbe stato – Harrison Ford. Chiaramente i Marvel Studios avrebbero negato la cosa e lo stesso Sneider aggiunge che o l’accordo è stato chiuso e lasciato sottotraccia, almeno per il momento, o che Harrison Ford stesso avrebbe potuto decidere di lasciar perdere perché non ha voglia di legarsi a un altro franchise, ora che ha archiviato la pratica Star Wars e con Indiana Jones in via di “chiusura”. Eventualità, questa, che Sneider ritiene improbabile dato che non esistono cosi tante opportunità per un attore di 80 anni per entrare nel celebre franchise.

Lo scooper aggiunge poi:

Quello che però ho sentito inizialmente è questo: l’accordo era pronto e l’ingresso di Harrison Ford nel Marvel Cinematic Universe in Thunderbolts doveva essere annunciato alla D23 Expo. Volevano annunciarlo come membro del cast in quella circostanza. Ma non hanno potuto farlo perché Kathleen Kennedy ha puntato i piedi dicendo “No, manterremo tutta l’attenzione su Indiana Jones 5. Non voglio che questo evento diventi all’insegna del fatti che Harrison Ford si è unito all’universo Marvel”.

Una notizia, quella relativa al “piccolo screzio” fra i Marvel Studios e la presidente della Lucasfilm, che arriva in un periodo per certi versi “complicato” per le due realtà. Da una parte ci sono i Marvel Studios che, proprio alla D23, hanno avuto una performance “deludente” da certi punti di vista. Una questione che abbiamo affrontato anche con un apposito speciale che potete trovare qui. Dall’altra c’è una Lucasfilm che, al netto dell’interesse suscitato dal nuovo Indiana Jones e dalle serie Tv di Star Wars, pare brancolare nel buio per quel che concerne i nuovi film del franchise di Guerre Stellari (ECCO TUTTI I DETTAGLI).

Cosa ne pensate? Vi piacerebbe assistere all’ingresso di Harrison Ford come nuovo Generale Ross in Thunderbolts? Se siete iscritti a BadTaste+ potete dire la vostra nello spazio dei commenti qua sotto!

FONTE: Twitter, The Hot Mic podcast su YouTube

APPROFONDIMENTI SUI MARVEL STUDIOS

Classifiche consigliate

È necessario attenersi alla netiquette, alla community infatti si richiede l’automoderazione: non sono ammessi insulti, commenti off topic, flame. Si prega di segnalare i commenti che violano la netiquette, BAD si riserva di intervenire con la cancellazione o il ban definitivo.