Venom: la furia di Carnage vince il weekend negli Stati Uniti, incassando ben 90.1 milioni di dollari e stabilendo un nuovo record “pandemico”: nessun film finora aveva incassato così tanto in tre giorni dall’inizio della pandemia, e cioè da marzo 2020. In realtà, nessun film aveva incassato così tanto da Natale del 2019, quando uscì Star Wars: l’ascesa di Skywalker. Si tratta di un risultato straordinario, che sommato agli altri incassi porta il weekend a un totale di 128 milioni di dollari, il migliore da febbraio 2020.

Già dalle anteprime di giovedì sera c’era l’impressione che il blockbuster diretto da Andy Serkis sarebbe andato nettamente meglio delle previsioni, ma nessuno immaginava che avrebbe superato i 90 milioni di dollari. Il film ha persino superato il debutto (già sorprendente all’epoca) del primo Venom, che uscì ovviamente in epoca pre-pandemica, nel 2018. La Sony in quest’ultimo anno e mezzo ha venduto diversi film a Netflix o altre piattaforme, ma ha preferito rinviare l’uscita di Venom: la furia di Carnage sapendo di avere un asso nella manica e volendogli dedicare un’esclusiva cinematografica. “Siamo felici che la pazienza e l’esclusiva cinematografica siano state ricompensate con questo risultato da record,” ha commentato Tom Rothman, chairman della Sony. “Ci scusiamo con Mark Twain: la notizia morte del cinema è stata fortemente esagerata”. Costata 110 milioni di dollari, la pellicola è uscita anche in Russia, dove ha raccolto 13.8 milioni di dollari, e verrà distribuita nel resto del mondo nel corso delle prossime settimane.

Al secondo posto nel weekend troviamo La Famiglia Addams 2: il film d’animazione della MGM, uscito anche on demand, ha raccolto ben 18 milioni di dollari, un altro risultato sorprendente – è il miglior esordio animato durante la pandemia.

Terza posizione per Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli: il cinecomic Marvel nel suo quinto weekend ha raccolto 6 milioni di dollari, salendo a 206 milioni di dollari complessivi, il maggiore incasso negli Stati Uniti dall’inizio della pandemia. In tutto il mondo ha raccolto finora 386 milioni di dollari.

L’altra nuova uscita, I molti santi del New Jersey, si è invece dimostrata un flop: il film della Warner Bros. è uscito in 3181 cinema e ha incassato solo 5 milioni di dollari. Va sottolineato che è disponibile anche in streaming su HBO Max, incluso nell’abbonamento. Costato 50 milioni di dollari, si è dimostrato un flop al botteghino (come altri registrati quest’anno dalla major).

Fonte: BOM