Wonder Woman, Patty Jenkins risponde alle critiche di James Cameron

Wonder Woman
di Patty Jenkins
1 giugno 2017
I commenti di James Cameron su quanto Wonder Woman rappresenti “un passo indietro per Hollywood” hanno scatenato un putiferio sui social, e ora è la regista Patty Jenkins a rilasciare un commento ufficiale a riguardo.

Lo traduciamo per voi:

L’incapacità di James Cameron di capire cosa sia Wonder Woman per le donne di tutto il mondo, o cosa rappresenti, non sorprende: nonostante sia un grande regista, non è una donna. Le donne forti sono fantastiche. Il suo elogio del mio film Monster, e di come rappresentammo una donna forte anche se rovinata, è stato molto apprezzato. Ma se le donne devono essere sempre dure, toste e problematiche per essere percepite come forti, e non siamo libere di avere varie sfaccettature, o celebrare un’icona delle donne in tutto il mondo solo perché è attraente e adorabile, allora non siamo andati molto lontano, non trovate? Credo che le donne possano e debbano essere QUALSIASI COSA, proprio come i personaggi maschili. Non c’è un tipo giusto o sbagliato di donna potente. E l’immensa quantità di donne nel pubblico che hanno reso questo film un successo possono sicuramente scegliere e giudicare la loro personale icona progressista.

 

Vi ricordiamo che rivedremo l’eroina il 17 novembre in Justice League. Wonder Woman torna oggi in un numero limitato di cinema IMAX americani e finora ha incassato 800 milioni di dollari in tutto il mondo.

Voi cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Classifiche consigliate

È necessario attenersi alla netiquette, alla community infatti si richiede l’automoderazione: non sono ammessi insulti, commenti off topic, flame. Si prega di segnalare i commenti che violano la netiquette, BAD si riserva di intervenire con la cancellazione o il ban definitivo.