Ci sono diversi dettagli, particolari e situazioni che suonano strane nella storia di Martin Bengtsson per come viene raccontata da Tigers, il film tratto dal libro che lo stesso Bengtsson ha scritto dopo i problemi avuti nel periodo in cui era stato acquistato dalle giovanili dell’Inter. È una storia nota solo nel mondo sportivo, al momento, e il film di Ronnie Sandahl ricostruisce in maniera minuziosa cosa sia successo a questo 16enne promettente che arrivato all’Inter incontra un muro di vessazioni psicologiche a cui non resiste.

Molto di come è raccontato l’ambiente delle giovanili è intrigante perché inedito. Al posto della sete di vittoria e dell’esigenza di fare gruppo c’è la competizione per arrivare in prima squadra, al posto dello spogliatoio c’è una grande casa dove vivere tutti insieme come in un brutto reality da reti generaliste, al posto degli allenatori che formano c’è una specie di sergente istruttore che massacra.
Il protagonista è prima di tutto...