Ci sono molte idee dietro l'ossimoro che fa da titolo al nuovo film di Diablo Cody e Jason Reitman (ancora insieme dopo Juno).

C'è un genere ("young adult" appunto) diventato popolare nell'industria dell'intrattenimento degli ultimi anni ("Cos'è? Vampiri?" viene chiesto ad un certo punto alla protagonista); c'è la doppia tensione dei due autori, una più focalizzata sull'adolescenza come luogo di formazione dei difetti dell'america, l'altro sempre interessato a figure di adulti che non riescono a conquistare status e conferme dell'età che gli compete; c'è infine la descrizione della protagonista, una 37enne che non ha mai superato il suo ruolo di reginetta del liceo e, nonostante la fuga dal paese di provincia per un lavoro in città, continua a ragionare come una ragazzina.
Il poster italiano di Young Adult
L'occasione che fa partire il film è l'arrivo nella casella mail della giovane adulta ...