La nostra analisi di Star Wars – L’Ascesa di Skywalker, di J.J. Abrams, al cinema dal 19 dicembre.

Save the Children

“Non posso avere nemici con meno di sette anni” diceva George Bernard Shaw. Probabilmente Leia Organa sarebbe d’accordo. Si può crescere il figlio, o il nipote, del nemico dimenticando la sua origine e sperando che il codice genetico non influenzi la sfera morale? Guerre Stellari ci ha insegnato, tra le tante cose, che in quella galassia lontana lontana tutto è contemporaneamente molto secolarizzato e modificabile esteriormente fino a che non ti trovi a fronteggiare una situazione in cui qualcuno non si mette a parlare con te da una dimensione tutt’altro che concreta. Forse quello è il momento in cui ti rendi conto che non sei solo una cerca rottami del pianeta Jakku i cui genitori: “ti hanno venduta per comprarsi qualcosa da bere” come ti dice volendoti ferire quel ragazzo sbagliato di cui ti sei innamorata fin dal prim...