Ci sono figure nel mondo del cinema che hanno vissuto una vita avventurosa, piena di eventi, quasi più interessante dei film ai quali hanno partecipato. E poi c’è James Cameron, al quale oggi facciamo gli auguri per il suo sessantaseiesimo compleanno; Cameron è uno dei più grandi registi dell’ultimo mezzo secolo, e lo è diventato nel modo più normale e noioso possibile: decidendo un giorno che avrebbe voluto fare film, cominciando a studiare e imparando molto in fretta grazie a una dedizione maniacale unita a un talento naturale per il racconto per immagini.

Jame Cameron: dall’Ontario con furore

Nato in Canada nel 1954, James Cameron si trasferisce in California con la famiglia a 17 anni, si iscrive al college per studiare fisica, cambia quasi subito per passare all’inglese, molla gli studi, si mette a fare il camionista, legge molti libri sul cinema, poi un giorno, dice la leggenda, vede Star Wars al cinema e decide che avrebbe fatto quello nella vita (i film, non guardare ...