Da pochi giorni Disney ha pubblicato il primo teaser trailer di Thor: Love and Thunder. Trailer che ci ha lasciati a bocca aperta, accendendo il nostro interesse nei confronti del nuovo film diretto da Taika Waititi. Sono molti gli elementi interessanti a balzare subito all’occhio: l’abbandono dell’ascia Jarnbjorn, la presenza delle capre Tanngnjóstr e Tanngrisnir, la breve comparsa di Zeus e l’innegabile carisma dei Guardiani della Galassia. Impossibile, però, non aver sussultato nell’ultima scena del teaser, con l’arrivo all’interno del MCU della Potente Thor.

Ma chi è la donna che impugna il Mjolnir infranto da Hela? E quali sono le origini a fumetti di questo personaggio? 

Nonostante l’articolo non sia segnalato come spoiler, evidenziamo come nelle prossime righe si parlerà di alcuni elementi presenti nei fumetti che, forse, potrebbero essere inseriti nel film. Se volete arrivare del tutto vergini alla visione di Thor: Love and Thunder, valutate saggiamente se continuare la lettura.

 

Thor: Love and Thunder

UNA DONNA DEGNA DEL POTERE DI THOR

La Potente Thor è una serie del 2014 che vede nei panni del Tonante la dottoressa Jane Foster. Dopo che i medici le hanno diagnosticato un cancro al seno, Jane rifiuta qualsiasi trattamento del popolo Asgardiano. La ragazza si sottopone quindi alla chemioterapia, combattendo contro la malattia con tutte le proprie forze.

Nel frattempo, all’interno dell’universo Marvel, si sta scatenando l’evento Original Sin. Durante lo scontro con un Nick Fury ormai onnipotente, Thor Odinson scopre una terribile verità sul proprio ruolo nel mondo. Una verità che gli impedisce di impugnare il suo magico martello Mjolnir, costringendolo a lasciarlo sulla Luna.

Per combattere le armate di Malekith c’è però bisogno di un nuovo guerriero degno del potere di Thor. La scelta dell’arma senziente ricade quindi su Jane Foster, donna dal carattere determinato e in grado di affrontare la morte guardandola dritta negli occhi. Questi poteri, però, rendono la vita della dottoressa un vero inferno. Attivare il potere divino, infatti, vanifica la chemioterapia, riportando Jane Foster all’inizio del proprio percorso di cura. La ragazza dovrà quindi decidere cosa sia più importante per lei: la vita degli innocenti oppure la propria.

 

Thor: Love and Thunder

UNA RUN DA RECUPERARE

La storyline della Potente Thor è durata sino al 2018, per un totale di quattro anni di avventure indimenticabili. Jason Aaron e Russell Dauterman sono riusciti a dare vita a un’epica saga che mescola momenti di puro fantasy ad altre situazioni più moderne e più umane. La versione del Tonante “interpretata” da Jane Foster raggiunge veri picchi emotivi nel suo atto finale, dove la donna è costretta a prendere una decisione fondamentale per il proprio futuro e per quello della sua gente.

Il nostro consiglio è di recuperare il prima possibile questa bellissima saga, ristampata da tempo in cinque ottimi volumi editi da Panini Comics. Si tratta di una serie ancora facilmente reperibile e che, visto il meritato successo ottenuto, è stata ristampata già più volte. Se volete arrivare preparati al film in uscita il 6 luglio in Italia ora sapete da che parte cominciare.

 

Thor: Love and Thunder

COSA SPERIAMO DI VEDERE IN THOR: LOVE AND THUNDER?

Ormai non c’è più alcun dubbio: la Potente Thor sarà presente nel nuovo film diretto da Taika Waititi. Ma cosa speriamo di trovare nella prossima pellicola del regista neozelandese? Da appassionati dei fumetti, è ovvio che ci piacerebbe che la tematica del cancro fosse centrale per il personaggio di Jane Foster. Certo, il tono ironico e irriverente di Waititi poco si sposa con un argomento tanto serio e importante, ma dopo Jojo Rabbit vogliamo dare fiducia al bravissimo cineasta. Il tutto sperando in un tono meno comico rispetto a Thor: Ragnarok, che, secondo alcuni appassionati più intransigenti, poco si addice al Dio del Tuono (anche se, a giudicare dagli incassi, non si è trattato di un problema insormontabile).

Una volta messo in chiaro questo, l’unica nostra speranza è che questa versione di Thor non venga eccessivamente semplificata. Jane deve dimostrarsi un personaggio maturo e responsabile, ben diverso dal Tonante interpretato da Chris Hemsworth. È proprio questa differenza che ci piacerebbe trovare in Love and Thunder. Una differenza che possa mostrare come non sia il nome a dare valore alla persona, ma come siano le azioni che si compiono a contare davvero.

In base a quanto mostrato nel teaser, Thor sembra intenzionato a vivere una nuova adolescenza, viaggiando nell’universo e facendo qualsiasi cosa gli passi per la testa. Il suo ruolo, però, comporta delle responsabilità. Responsabilità che immaginiamo siano ricadute su Jane, costretta a impugnare il martello per sostituire il guerriero di Asgard. Certo, si tratta di una possibile soluzione nettamente meno epica della versione a fumetti, ma sicuramente più in linea con quanto ci ha abituato il MCU negli ultimi anni.

E voi che cosa ne pensate? Siete curiosi di vedere in scena la Potente Thor, oppure questa iterazione del personaggio non vi esalta particolarmente? Fatecelo sapere con un commento qui sotto o, se preferite, attraverso i canali social di BadTaste.it.