Double-O-Duck

Il terzo episodio della terza stagione di DuckTales si ispira a 00-Jet (Double-O-Duck in lingua originale), una delle puntate più apprezzate e dalle atmosfere più mature della serie originale.

La storia vedeva Jet McQuack alle prese con una missione di spionaggio a causa di uno scambio di persona, in un’avventura chiaramente ispirata al James Bond di Ian Fleming. Il cartone dimostrò le potenzialità di questa idea, tali da sviluppare uno spin-off di DuckTales; il progetto, però, incontrò degli ostacoli a causa dell’eccessiva somiglianza con il marchio registrato di 007, trasformandosi così nella serie supereroistica Darkwing Duck, in cui Jet McQuack non era più protagonista ma la spalla.

Double-O-Duck in You Only Crash Twice!, il cui titolo è ispirato ad Agente 007: Si vive solo due volte, è andato in onda negli Stati Uniti sabato scorso, il giorno in cui era stata originariamente pianificata l’uscita cinematografica di No Time to Die, l’ultimo film di James Bond con Daniel Craig.

All’interno della nostra rubrica Behind DuckTales analizziamo i numerosi riferimenti contenuti in questo episodio.

 

Jet? Game Over.

 

Il videogioco a realtà aumentata nel quale sono immersi Quo e Jet McQuack è ispirato all’episodio originale 00-Jet, visto che all’interno ritroviamo i criminali Odduck e Pium Galore. I visori indossati all’interno del gioco ricordano gli occhiali di Kingsman, mentre la scritta rossa “You died” ricorda il Game Over della serie videoludica Dark Souls.

 

Il Diamante Terzo Occhio è una mistica reliquia tirata fuori dagli archivi del P.O.L.L.A. Incrementa l’intelligenza del suo bersaglio.

 

L’Intelliraggio costruito da Airone Nero si basa sul Diamante Terzo Occhio, uno dei tesori perduti di Isabella Finch elencati nell’episodio Challenge of the Senior Junior Woodchucks!.

 

Questo semplice roditore ha il cervello delle dimensioni di un pisello. Io ho centuplicato la sua intelligenza.

 

Per la prima volta in trent’anni riappaiono Cip, Ciop, Monterey Jack, Scheggia e Zipper, la squadra protagonista della serie animata Cip & Ciop Agenti Speciali. Nell’episodio vediamo le “origini” dei personaggi: in questa versione, Airone Nero è responsabile della nascita della squadra, sottoponendo i topi e gli scoiattoli a un esperimento che ne incrementa l’intelligenza. Ogni volta che i roditori sono in scena si può sentire in sottofondo il tema musicale del cartone.

Gli autori di DuckTales hanno rivelato che i piani alti Disney avevano messo il veto sull’utilizzo di Topolino e Cip & Ciop Agenti Speciali; questi ultimi perché da tempo ci sono progetti su un loro ritorno in grande stile. L’idea iniziale, quindi, era solamente un cammeo “camuffato” di Scheggia (come per il Topolino-cocomero di Moonvasion!), ma poi l’omaggio ha cercato di spingersi sempre più in là, finché non è stato troppo tardi per tornare indietro. I produttori hanno comunque visto gli storyboard finali e hanno apprezzato il modo in cui i personaggi sono stati utilizzati, lasciando agli autori di DuckTales la possibilità di proseguire.

 

Questa volta ti proteggerò così niente andrà male. Ricorda: diciamo la parola d’ordine, vinciamo a carte, localizziamo il nascondiglio del nemico. Una volta lì, troviamo l’arma segreta e salviamo il mondo!

 

Quo cita la classica frase di 007 “Mi chiamo Bond, James Bond“, oltre a cantare un brano che ricorda le numerose canzoni malinconiche abbinate ai diversi capitoli della saga cinematografica.

 

La mia mente, così agile, così chiara.

 

Una volta colpito con l’Intelliraggio, Jet McQuack diventa molto più intelligente, e questa versione è riconoscibile dai capelli pettinati all’indietro. La trasformazione è caratterizzata da una sequenza su sfondo bianco simile a quella che chiude i titoli di testa dei film classici di James Bond.

 

Classico nascondiglio da cattivo.

 

A differenza della versione originale apparsa in Darkwing Duck, Becco d’Acciaio è una versione malvagia di Jet McQuack: qui è un giovane criminale appena entrato nel P.O.L.L.A., con scarse doti intellettive che potrebbero essere spiegate dalla crepa nel cranio intravista quando gli Agenti Speciali lo fulminano.

Il combattimento finale tra lui e Jet McQuack è un omaggio alla lotta tra James Bond e Squalo ne La spia che mi amava.

 

BEHIND DUCKTALES – STAGIONE 1:

BEHIND DUCKTALES – STAGIONE 2:

BEHIND DUCKTALES – STAGIONE 2: