Dylan Dog

Tra gli storici protagonisti delle edicole italiane, Dylan Dog è uno dei pochi a essere entrato talmente a fondo nella cultura di massa da essere innalzato a manifesto generazionale già a partire dal suo esordio, nel 1986.

Due giorni fa, i fratelli di BadTaste.it hanno riportato l’annuncio della produzione di una serie televisiva live action composta da dieci episodi dedicata al celebre inquilino di Craven Road 7. L’iniziativa dà il via a una nuova realtà chiamata Bonelli Entertainment che, successivamente, realizzerà anche ulteriori adattamenti televisivi con protagonisti altre icone targate Sergio Bonelli Editore, tra cui Nathan Never, Mister No, Dampyr e Dragonero.

Immaginando un arco di sviluppo per il personaggio nella sua incarnazione televisiva, avremmo davanti diverse possibili alternative, dando per scontata la presenza di Groucho: si potrebbero utilizzare unicamente le storie ideate dal suo creatore, Tiziano Sclavi, o seguire la crescita personale dell...