Alessandro Gassman

personaggio
Alessandro Gassmann, nato Alessandro Gassman (Roma, 24 febbraio 1965), è un attore italiano. Figlio dell'attore Vittorio Gassman, ha aggiunto una seconda "n" al cognome, ripristinando così il cognome originario della propria famiglia. Alessandro è nato a Roma il 24 febbraio 1965 dall'attore germano-italiano Vittorio Gassman (che nacque a Genova con il cognome Gassmann da padre tedesco) e dall'attrice francese Juliette Mayniel. Debutta a 17 anni nel film autobiografico Di padre in figlio, scritto, diretto e interpretato con il padre Vittorio, con il quale poi studia recitazione presso la "Bottega Teatrale" di Firenze. Nel 1984 interpreta a teatro Affabulazione di Pier Paolo Pasolini. Nel...

Conosciuto per

Razzabastarda

18 aprile 2013

Viva l’Italia

25 ottobre 2012

Ex: amici come prima

7 ottobre 2011

Alessandro Gassman: gli ultimi articoli

Aggiornato il 23 aprile 2019 alle 06:21
De Matteo Banner

Sorriso simpatico e schietto, lingua sciolta e diretta, Ivano De Matteo è magnetico nel rispondere alle domande quanto lo è il suo ultimo film, I Nostri Ragazzi, nel catturare l'attenzione del pubblico. Romano, alle spalle una bella carriera davanti
I Nostri Ragazzi Banner

Nel 2012, il pubblico italiano ricevette una bella sorpresa con Gli Equilibristi, che con tocco lieve trattava la tragedia della crisi economica e del precariato nelle sue ripercussioni più angosciose e tristemente attuali. A distanza di due anni, fa

Grazie alla Moviemax, vi proponiamo, in anteprima esclusiva, una clip tratta da Razzabastarda, il film diretto da Alessandro Gassman. La pellicola sarà nelle sale cinematografiche a partire da questo giovedì. Ecco la clip: [[nid:37861]] In

Sono 9.1 i milioni incassati nel weekend "lungo" (giovedì-domenica) che si è appena concluso in italia. Numerose le nuove uscite, anche se le performance non sono state in tutti i casi molto soddisfacenti, soprattutto se si pensa

Sorpasso al box-office italiano rispetto al giovedì di lancio: Viva l'Italia conquista la prima posizione, anche se di pochissimo, con 155mila euro. Il film di Massimiliano Bruno non dovrebbe faticare troppo a vincere il weekend, anche se non

Nessuno mi può giudicare era un film indubbiamente riuscito, una commedia semplice e senza fronzoli, dotata però di una struttura solida, una messa in scena scorrevole e di un'ottima amalgama nel cast (come nei casi migliori composto

Crescono finalmente gli incassi in Italia, i risultati delle nuove uscite sparse per la top ten e la tenuta di altri titoli. Quasi un 30% in più i realizzi rispetto a una settimana fa, per un totale di circa otto milioni di euro in tre giorni. Apre