INFO TECNICHE BLU-RAY e DVD

Blu-ray: Inglese DTS-HD MASTER AUDIO 7.1; Italiano, Tedesco, Portoghese, Spagnolo DTS Digital Surround 5.1; Russo DOLBY DIGITAL 5.1. Sottotitoli disponibili in Inglese n/u, Italiano, Tedesco, Brasiliano, Danese, Finlandese, Spagnolo Latino Americano, Norvegese, Russo, Svedese.

DVD: Inglese, Italiano, Russo DOLBY DIGITAL 5.1 con sottotitoli in Inglese n/u, Italiano, Rumeno, Russo, Estone, Lituano, Lettone.

 

Le speranze della Universal di riuscire a bissare il successo Made in Disney di Alice in Wonderland con un kolossal ispirato alla fiaba popolare europea resa immortale dai fratelli Grimm, Biancaneve e i Sette Nani, co-prodotta proprio da Joe Roth, responsabile del lungometraggio di Tim Burton basato sul racconto di Lewis Carroll, si sono infrante sullo scoglio del box office, così come accaduto con un altro ambizioso progetto della major, Battleship.

Con un giro d'affari di quasi 400 milioni di dollari, a fronte di un budget di 170 – cui vanno poi aggiunti i costi della promozione – i piani relativi alla serializzazione del film sono finiti in un vero e propio limbo. Del sequel o del prequel, non si hanno tracce al momento.

In Italia, la versione Home Video del film è stata presentata durante il Lucca Movie Comics & Games dove la Universal era presente con un apposito stand. Oltre al Dvd, Biancaneve e il Cacciatore è disponibile in Blu-Ray e in edizione combo da collezione con il film in alta definizione, a definizione standard con aggiunta di copia digitale.

La nostra analisi si basa sulla versione in Blu-Ray singolo.

Dal punto di vista tecnico non possiamo di certo dire che il video del film sia "il più bello del reame", non perché non si meriti questa qualifica, ma perché a rigor di logica esistono altri dischi altrettanto validi. Giochi di parole piuttosto banali a parte, il look del film, capace di passare dai toni più scuri, dominati dal grigio e dal nero, ad altri in cui a regnare sono le tonalità più accese del reame magico a prevalere, viene esaltato da un trasfer capace di valorizzare l'estetica conferita al film dal regista Rupert Sanders e dal direttore della fotografia Greig Fraser. Per capire "l'iter visivo" del lungometraggio, bastano gli istanti iniziali in cui i candidi fiocchi di neve possono essere contati a uno a uno, con il rosso del bocciolo di rosa che si staglia dal pannello della tv con tutta la ricchezza del suo colore così pieno e saturo. Come conseguenza, il discorso estremamente positivo appena fatto, può essere applicato anche alle texture dei personaggi, degli ambienti e dei costumi di un lungometraggio che, seppur afflitto da alcuni problemi di ordine narrativo, non lesina nulla in quanto a spettacolarità della messinscena e del production value.

L'audio italiano in DTS Digital 5.1 è ovviamente mento performante rispetto a quello inglese, in DTS-HD Master Audio, ma resta comunque di qualità estremamente elevata grazie a un ottimo dinamismo, a una perfetta resa ambientale e, soprattutto, alla precisione svizzera con cui vengono riproposti gli effetti sonori.

Buona la proposta degli extra. Oltre alla versione estesa della pellicola, lunga 131 minuti rispetto ai 127 della versione cinematografica, troviamo:

 

– Nasce una nuova leggenda
– La favola viene reinventata
– Gli abitanti del regno
– La magia di Snow White and the Huntsman
– Esclusiva Blu-Ray: In giro per il Regno: il tour generale del Set; Commento al Film con il Regista Rupert Sanders, il Supervisore degli effetti visivi Cedric Nicolas-Troyan e il Co-Montatore Neil Smith.

 

Conclusioni

Biancaneve e il Cacciatore avrà forse fallito buona parte degli obbiettivi che si era proposto, tuttavia la versione in alta definizione confezionata dalla Universal è tecnicamente da doppio pollice su. Tanto il versante visivo, quanto quello acustico offriranno momento di piena soddisfazione agli amanti di quei Blu-Ray capaci di mettere a dura prova gli impianti di home cinema. Senza contare che Charlize Theron in alta definizione è sempre un bel vedere.

Buono anche il comparto degli extra.