TRAMA

Tratto da un best seller rimasto a lungo primo in classifica negli Stati Uniti, Come l'Acqua per gli Elefanti si presenta come l’epico racconto di un amore contrastato in un luogo magico colmo di avventura, meraviglia e grandi pericoli. Jacob, uno studente di veterinaria di modeste origini, incontra e s’innamora di Marlena, una stella del circo d’altri tempi. Insieme scoprono la bellezza del mondo circense, condividendo l’affetto per un elefante piuttosto speciale. E malgrado tutti gli ostacoli – non ultimo l’odio del marito di Marlena, un individuo tanto carismatico quanto pericoloso – Jacob salva la donna da una vita infelice, finendo per condividere con lei un amore che durerà tutta la vita.

RECENSIONE DEL FILM

Non mi ricordo esattamente per quale film (probabilmente qualche episodio di Harry Potter) mi lamentavo del fatto che fosse stata presa una storia che avrebbe dovuto essere magica e che, invece, risultava qualcosa che di sorprendente ed emozionante non aveva nulla. Dopo aver visto Come l'acqua per gli elefanti, ho l'impressione che potrei riprendere quella recensione e copincollarla pari pari. [leggi tutta la recensione]

RECENSIONE DEL BLU RAY DISC

Il terzo film dell'ex regista di videoclip Francis Lawrence è abbastanza spiazzante se confrontato con i suoi due lungometraggi precedenti. Un dramma sentimentale ambientato in un circo durante la Grande Depressione americana, a prima vista, potrebbe non rientrare nei canoni di un filmmaker che ha esordito al cinema con il luciferino Constantine, tratto dalla popolare serie a fumetti edita da Vertigo Hellblazer (cui ha lavorato anche Alan Moore) e ha poi proseguito la sua strada con l'adattamento (o tradimento, secondo alcuni) cinematografico, del seminale romanzo horror di Richard Matheson Io Sono Leggenda.

Eppure, il compito di "testare" il peso dello star power di Robert Pattinson in un contesto extra-Twilight è toccato proprio al regista americano nato nel 1970 a Vienna. I risultati commerciali non fanno decisamente gridare al miracolo, ma con 38 milioni di dollari spesi per il budget e i 117 milioni di dollari incassati, il film non è di certo considerabile un flop. A partire dal prossimo 13 settembre, la divisione italiana di 20Th Century Fox Home Entertainment distribuirà il film in vendita in home video in Dvd e Blu Ray Disc, dopo l'edizione rental arrivata nei videostore lo scorso 24 agosto.

Tecnicamente, il disco ad alta definizione proposto dalla Fox non tradisce le aspettative che normalmente vengono riposte nei titoli di punta del listino della major. Il film di Francis Lawrence, nonostante l'ambientazione nell'America degli anni'30, ha un minuzioso lavoro di editing digitale e post-produzione alle sue spalle e, dal punto di vista della resa sullo schermo, il BD rende il giusto onore agli sforzi fatti per ricreare gli Stati Uniti di quasi 100 anni fa.

La resa spaziale del surround italiano in DTS 5.1 trascina lo spettatore all'interno di un circo, è davvero il caso di dirlo, in cui il mixaggio dei satelliti fornisce una riproposizione ottimale delle esibizioni degli artisti del circo e dei vari effetti ambientali, come il rumore della ferrovia ad esempio, senza per questo dimenticare un riuscito dosaggio dei dialoghi, sempre chiari e mai confusi.

Gli extra sono nutriti. Raggiungibili da un Menù animato con degli artwork a tema circense, comprendono:

  • Commento del regista Francis Lawrence e dello sceneggiatore Richard Lagravenese
  • 

Dar vita al circo

 (15'42''). Approfondimento sul come sia stato ricreato per il grande schermo un circo dell'America degli anni 30 fedele agli originali sotto ogni punto di vista, materiali compresi.
  • Addestramento (3'57''). L'addestramento degli animali e il lavoro degli attori con i loro co-protagonisti.
  • Segreti oltre il tendone

 (12'13''). Uno sguardo alla storia e all'evoluzione del circo, dai tempi degli antichi romani in poi.
  • Una stella (9'12''). Un piccolo speciale dedicato all'elefantessa Tai, Rosie nel film.
  • 

Uno spettacolo itinerante (9'14''). Dove e come è nata l'ispirazione che ha portato Sara Gruen a scrivere Come L'acqua per gli Elefanti? E per quanto riguarda il processo di adattamento? Questo contributo fornisce le risposte a queste domande.
  • 

Riflettori su Robert Pattinson

 (3'58''). Il regista e il cast tecnico-artistico parlano del personaggio di Jacob, interpretato da Robert Pattinson, e della sua prova d'attore.
  • Senza rete di protezione: effetti visivi (22'37''). Una lunga reel che mostra, attraverso vari montaggi, i tanti effetti digitali usati per far rivivere gli Stati Uniti degli anni trenta.
  • 

L'artista Reese Whiterspoon

 (2'35''). Una piccola featurette che si focalizza sulla preparazione di Reese Whiterspoon al ruolo di artista circense.
  • Trailer cinematografico