Lo spaghetti western riletto in chiave southern da Quentin Tarantino è stato un trionfo su tutta la linea.

Da una parte il successo di critica, culminato con la vittoria di due Oscar (Miglior Sceneggiatura Originale e Miglior Attore Non-Protagonista) dall'altra quello di pubblico. Gli spettatori sono accorsi ovunque in massa trasformandolo nella pellicola più redditizia della carriera del regista americano (ovviamente si parla di cifre “crude” non adattate all'inflazione, lo ricordiamo).

Un film che – è quasi inevitabile trattandosi di Tarantino – è stato oggetto di polemiche già da prima della sua uscita a causa del tema affrontato, quello dello schiavismo. Un argomento curiosamente affrescato, con altre modalità, da un'altra importante opera giunta nelle sale in questa stagione, lo spielberghiano Lincoln.

Le proteste sono state talmente forti da andare a toccare anche i prodotti di merchandise collegati a Django Unchained. Le bambole prodotte dalla NECA hanno subito un repentino stop alla produzione tanto che ora sono diventate ricercatissime dai collezionisti e hanno raggiunto quotazioni spaventose su eBay.

Le performance italiane del lungometraggio sono state in linea con quelle dei vari mercati mondiali: il box office nazionale è stato di circa 12 milioni di euro.

Francamente non c'erano dubbi in tal senso, dato che Tarantino è un filmmaker generalmente apprezzato dalle nostre parti; in aggiunta a ciò, si trattava di un'opera nata come diretta emanazione di un certo nostro cinema leggendario e popolare di cui, purtroppo, si sono del tutto perse le tracce, tanto che i suoi eredi possono essere trovati ovunque tranne che nella disastrata industria cinematografica italiana.

L'arrivo della pellicola in Blu-Ray (sugli scaffali dal 15 maggio) sarà dunque un appuntamento imperdibile per gli appassionati.

Come già saprete se ci seguite anche su Facebook, dallo scorso venerdì siamo giunti in possesso della nostra copia a Tiratura Limitata (1000 copie in totale), commercializzata in esclusiva su Amazon e già sold-out.

La differenza rispetto alla versione standard si trova nella presenza di una sovracopertina slipcase che racchiude il case in digipack all'interno del quale possiamo trovare il Blu-Ray di Django Unchained e il Cd con la colonna sonora. Gli extra non finiscono qui: è presente all'appello anche il primo numero della mini serie a fumetti uscita negli Stati Uniti qualche mese addietro. Il formato del fumetto (proposto in lingua originale) è, naturalmente, riadattato e quindi è abbastanza scomodo leggere i caratteri decisamente troppo piccoli, ma si tratta in ogni caso di una piacevolissima aggiunta.

 

 

Passando alla diamina tecnica. Django Unchained, lo ricordiamo, è stato girato su pellicola 35mm per poi essere processato in digital intermediate 4K a partire dal Panavision anamorfico di base. La resa del quadro video è spettacolare e capace di esaltare tutte le innumerevoli qualità produttive del film, dalla fotografia di Robert Richardson, alle scenografie, agli incarnati dei protagonisti. Scontato dire che il quadro video si mantiene solido in tutti i vari frangenti, indipendentemente dall'ambiente in cui l'azione si sta svolgendo o dalla quantità di luce presente. I 50 giga del Blu-Ray sono praticamente quasi tutti impegnati per la pellicola, quindi lo spettro degli artefatti digitali è ben lungi dal palesarsi.

L'audio italiano è proposto in DTS-HD High Res. Anche se il sound design tende a veicolare gran parte del lavoro sui canali frontali – mantenendo sempre e comunque una chiarezza, fluidità e dinamicità sonora esemplari – la ricostruzione acustica del film viene rinvigorita dalla buona direzionalità aggiunta dai satelliti posteriori e da una riproposizione ottima dei brani della colonna sonora nonché dei dialoghi, sempre perfettamente intellegibili.

Gli extra non abbondano anche se, come specificato prima, questo si traduce con una migliore prova del transfer video.

Ecco i contributi presenti:

  • In ricordo di J. Michael Riva: un omaggio alla memoria di Riva, lo scenografo del film scomparso durante la lavorazione.
  • I costumi di Sharen Davis
  • Reinventare lo spaghetti western – I Cavalli e gli stunt
  • 20 anni di cinema – La collezione Blu-Ray Tarantino XX
  • Promo della colonna sonora

 

Conclusioni

L'abbiamo spiegato nel corso della prima parte dell'articolo e lo ripetiamo. L'arrivo nel mercato home video di Django Unchained è un appuntamento senza ombra di dubbio atteso da molti. Fortunatamente i fan del regista potranno avere fra le mani un prodotto che, malgrado lo scarso numero di extra, pone tutta l'attenzione sulla puntuale riesposizione delle varie scelte artistiche ed estetiche compiute da Quentin Tarantino e dai suoi collaboratori.

Un acquisto consigliato.