Kevin Smith ha recentemente rilasciato un’intervista a comicbook.com in cui ha fatto il punto sui suoi tanti progetti all’attivo e in cui ha parlato della sua sovraesposizione mediatica. Per quanto riguarda i nuovi aggiornamenti abbiamo di recente riportato la notizia che Ben Affleck avrà una parte più consistente di un semplice cameo nel sequel di Generazione X. Sollecitato dall’intervistatore lo scrittore, regista, attore e showman ha inoltre concesso un update sullo stato di lavorazione della serie TV animata dedicata al Calabrone Verde.

La serie sul calabrone verde

Pare infatti che ci sia un grande interesse intorno al progetto da parte della varie case di produzioni. Kevin Smith ha infatti ammesso di averlo presentato a diverse persone con un ritmo di tre volte a settimana e di avere in programma altri colloqui. È quindi ottimista sul fatto che, a breve, avrà un compratore. 

La serie avrà un tono adatto ai bambini e alle famiglie e sarà  ispirato a Spider-Man: Un nuovo universo, che Smith ammira molto. Le somiglianze saranno soprattutto dal punto di vista musicale data l’intenzione di usare della colonna sonora ancora più dello score. Ovvero musiche realmente esistenti, scelte e applicate alle immagini. 

Perché Kevin Smith è così presente online?

Durante l’intervista Kevin Smith ha spiegato anche perchè sceglie di parlare così spesso con il sopra citato sito. La ragione è soprattutto di autostima:

Onestamente non posso dire di avere mai avuto a che fare con la depressione, ma ho avuto dei momenti giù! E per quanto la mia vita possa essere bella, anche io ho dei momenti in cui penso “fa schifo essere Kevin Smith”. E allora ComicBook.com dice “a Kevin Smith è piaciuta la nuova cosa di Batman”. E mi sento importante.

Al di là dell’apprezzabile ironia della risposta è chiaro che per un creativo come Kevin Smith è fondamentale riuscire a mantenersi al centro del dibattito, tenendo alta l’attenzione e mantenendo vivo il contatto con la sua fanbase. Questa sovraesposizione mediatica e il continuo dialogo con gli appassionati gli permettono di restare attivo e attrattivo per i molti progetti a basso budget che invadono Hollywood a sua firma. Un esempio concreto di questo valore aggiunto viene spiegato poco più avanti nell’intervista. E una delle ragioni include anche l’attore Chris Hemsworth:

Posso tracciare una linea diretta tra qualcosa che ho detto a ComicBoook.com e Chris Hemsworth che partecipa a Jay e Silent Bob – Ritorno a Hollywood. Non è folle? In pratica ha sentito parlare del film in un articolo. Ha quindi ascoltato il mio podcast. E l’hanno usato per convincere la Marvel ad andare in una direzione più divertente. “Facciamo qualcosa di diverso”. Ed è così che è nato Ragnarok. Quindi quando ho sentito questa storia ho pensato “proviamo a contattarlo e sentiamo se è interessato a prendere parte al reboot di Jay e Silent Bob”. E lui ha accettato!

Che cosa ne pensate delle parole di Kevin Smith? Fatecelo sapere nei commenti!