Sul set di Doctor Who era vietato parlare del futuro della serie e fare domande riguardanti il nuovo Dottore: Annabel Scholey ha rivelato questo curioso dettaglio della sua esperienza sul set in una nuova intervista.
L’attrice, nel cast della stagione intitolata Flux in onda in queste settimane sugli schermi britannici, ha infatti raccontato a RadioTimes.com:

C’è molta segretezza. Si dovevano firmare molti documenti. E sì, non si possono condividere molti dettagli. Nessuno aveva il permesso di parlare del nuovo Dottore.

Annabel, conosciuta dal pubblico televisivo per le sue interpretazioni in Britannia e I Medici, ha proseguito ricordando:

Non si poteva nemmeno dire cose simili a ‘Ci sarà un nuovo Dottore?’. Non potevamo nemmeno dire quello. Era davvero tutto top secret e penso in realtà sia molto divertente. Credo sia grandioso.

Scholey non ha nemmeno potuto chiedere a Jodie Whittaker se fossero vere le voci riguardanti il suo addio allo show cult:

Non lo sapevamo con certezza e a me non l’ha detto nemmeno chiaramente perché non le era permesso farlo. Ho capito che probabilmente stava per dire addio, ma non è mai stato detto esplicitamente. Nemmeno Jodie poteva parlarne e non ne sapeva molto… Non sapeva chi l’avrebbe sostituita. Penso non lo sappia nemmeno ora, non sono certa che sia stata informata. Forse lo sa e sta mentendo! Ma l’intera situazione è misteriosa.

Annabel Scholey interpreta in Doctor Who il ruolo di Claire Brown, personaggio introdotto nella première e di cui si rivelano nuovi dettagli nel quarto episodio, intitolato Village of the Angels.

Che ne pensate delle dichiarazioni di Annabel Scholey riguardanti la segretezza che circonda la scelta del nuovo Dottore in Doctor Who? Lasciate un commento!

Potete rimanere aggiornati sulla serie grazie ai contenuti pubblicati nella nostra scheda.

Fonte: Radio Times