Netflix ha rinnovato la sua serie GLOW, ambientata nel mondo del wrestling femminile degli anni ’80, ad agosto e le riprese sono ufficialmente iniziate, come ha annunciato la protagonista Alison Brie condividendo una foto scattata sul set.
Nell’immagine l’attrice, che nello show ha la parte di Zoya the Destroya, è accanto a Betty Gilpin, interprete di Debbie “Liberty Belle” Eagan.

Nel cast delle puntate inedite ci sarà anche l’attrice Shakira Barrera a cui è stata affidata la parte di Yolanda, chiamata anche Yo-Yo, una ballerina e stripper di origine messicana-americana, e orgogliosa lesbica, che si unirà al team.

Ecco la foto realizzata durante una pausa delle riprese:

We’re back… #glownetflix #season2

Un post condiviso da Alison Brie (@officialalibrie) in data:

Che ne pensate? State attendendo la seconda stagione?

Questa la sinossi della serie:

Ispirata all’omonima serie di successo degli anni’80, GLOW racconta la storia fittizia di Ruth Wilder (Alison Brie), un’aspirante attrice disoccupata che vive a Los Angeles negli anni ’80. In un ultimo disperato tentativo di raggiungere la notorietà, Ruth entra nel mondo sfavillante e attillato del wrestling femminile. Costretta a lavorare con dodici emarginate di Hollywood, Ruth deve anche competere contro Debbie Eagan (Betty Gilpin), un’ex attrice di soap neomamma tornata sulle scene per mettere ordine nella sua vita tutt’altro che perfetta. A dirigere queste quattordici donne in cerca di successo nel mondo del wrestling femminile c’è Sam Sylvia (Marc Maron), un regista fallito di film di serie B.

La produzione esecutiva di GLOW è affidata a Liz Flahive (Homeland, Nurse Jackie-Terapia d’urto), Carly Mensch (Orange is the New Black, Nurse Jackie-Terapia d’urto), Jenji Kohan (Orange is the New Black, Weeds) e Tara Herrmann (Orange is the New Black).

Fonte: EW, Deadline