Dane DeHaan, tra i protagonisti della miniserie basata su La storia di Lisey (Lisey’s Story) di Stephen King, ha parlato del progetto e di quel che ci aspetta. Lo ha fatto nel corso di una conversazione con Comingsoon.net, ed è stata l’occasione per fare il punto sulla serie di Apple TV+. Ricordiamo che anche in questo caso i lavori sono stati sospesi a causa dell’emergenza sanitaria:

Penso che sarà davvero fantastico, stavamo facendo cose davvero fantastiche, il set era davvero bello. Spero davvero che arriveremo a finire presto perché mi sembrava che stessimo creando qualcosa di veramente selvaggio, folle, spaventoso e fantastico, ne sono davvero entusiasta.

L’attore ha anche parlato della scrittura del suo personaggio nella miniserie, un uomo di nome Jim Dooley, e di come è stato costruito nello show partendo da conversazioni con Stephen King e con il regista Pablo Larrain:

In realtà ha scritto alcune scene basate sulle nostre conversazioni. È stato davvero divertente e questo personaggio, penso, sarà uno da ricordare. È un tipo strano e non voglio rivelare troppo, ma ci siamo divertiti molto a prendere quello che Stephen aveva nel libro e portarlo ai giorni nostri, ma anche in un modo davvero scoraggiante, in un modo strano e disgustoso.

Nel cast degli otto episodi, che verranno scritti e prodotti da Stephen King, ci sono i già annunciati Julianne Moore e Clive Owen. Al centro della trama c’è Lisey (Moore) che, due anni dopo la morte del marito (Owen) deve affrontare delle verità riguardanti l’uomo che aveva ignorato e dimenticato. Dane DeHaan sarà Jim Dooley, un grande fan dei libri di Scott (Owen) e che si sente particolarmente coinvolto pensando all’idea che le opere inedite dello scrittore vengano pubblicate e condivise con il mondo. Tra gli interpreti ci sarà anche Joan Allen.

Tra i produttori ci sarà anche il team della Bad Robot, mentre Pablo Larrain sarà il regista.

Che ne pensate? Lasciate un commento!

Fonte: CS