Come vi abbiamo già annunciato, finalmente Netflix farà il suo arrivo in Italia a ottobre, e adesso – grazie a un incontro ufficiale che il colosso dello streaming ha tenuto presso un albergo ‘riconvertito’ momentaneamente in una sua sede (ancora non presente nel nostro paese) – abbiamo alla nostra portata le prime informazioni attendibili sul servizio.

In particolare grazie a Lega Nerd, presente all’evento con uno dei suoi blogger, possiamo ora fare chiarezza su diversi punti che al momento erano rimasti ‘oscuri’. Qui di seguito un elenco dettagliato:

  • Non ci sarà esclusività con alcun operatore telefonico – Nonostante tutte le voci che ci hanno tempestato nei mesi scorsi, è confermato che non ci sarà alcuna esclusività con nessun operatore telefonico, quindi il catalogo di Netflix verrà distribuito sulle reti locali dei singoli operatori.
  • Nessun problema di visualizzazione – Se normalmente vedete i video di YouTube in HD allora potrete vedere senza alcun problema anche Netflix. In ogni caso lo streaming sarà disponibile con diverse risoluzioni, quindi potrà essere adattato alla velocità di connessione della quale disponete.
  • L’abbonamento può essere ‘messo in pausa’ o annullato in qualsiasi momento – Netflix mostra flessibilità anche dal lato amministrativo/economico. Potrete chiudere il vostro abbonamento in qualsiasi momento o metterlo in pausa qualora decidiate di non usarlo per un certo periodo, basterà accedere alla vostra area utente e selezionare l’opzione dedicata.
  • L’account potrà essere ‘condiviso’ – La piattaforma prevede, anche per l’Italia, tre formule di abbonamento: € 7,99 per uno schermo SD, € 8,99 per 2 schermi HD e € 11,99 per 4 schermi HD. In cosa si possono tradurre queste offerte? Nei casi specifici di quelle da 2 o da 4 schermi nella possibilità di dividere la spesa con un’altra persona o altre 3, perché a Netflix non interessa il tipo di utilizzo che fate dell’abbonamento. Sarà quindi possibile avere 4 dispositivi che utilizzano l’account simultaneamente con 4 indirizzi IP diversi.
  • Potrete utilizzare il servizio anche fuori dall’Italia – Andate in vacanza in America e volete utilizzare il vostro account per visualizzare il catalogo americano? Nessun problema, perché potrete loggarvi in tutti i paesi dove il servizio è presente e vedere tutto ciò che è fa parte dell’offerta relativa. E se utilizzate una VPN per ‘viaggiare’ e consultare altri cataloghi mentre state a casa vostra a Netflix non importa. Il responsabile dei social media, James Seddon, ha più volte spiegato il loro concetto: “se pagate il vostro abbonamento tutto quello che ci fate non ci importa“.
  • Per adesso non si sa ancora nulla di certo sul catalogo – Cosa vedremo su Netflix? E’ davvero troppo presto per dirlo, anche perché a quanto pare l’offerta di arricchirà di settimana in settimana, tuttavia è stato confermato che le sue serie originali verranno doppiate in italiano e rese disponibili anche in lingua originale con sottotitoli (sia in italiano che in altre lingue).

Questo è quanto. Non ci resta che attendere ottobre, anche perché – tra l’altro – il primo mese di utilizzo sarà gratuito per tutti, e quindi ci darà modo di esplorare il servizio senza troppi patemi d’animo.

Fonte: Lega Nerd