La settimana scorsa ha debuttato su Netflix l’attesa quinta stagione di Peaky Blinders, e l’uomo dietro alla serie, Steven Knight, sta già lavorando alla sesta stagione confermando che anche la settima stagione è già nei suoi pensieri. Sebbene Netflix non abbia ancora annunciato nulla sul futuro della serie, sembra che Peaky Blinders non andrà da nessuna parte per ancora molto tempo.

Knight ha raccontato ad Entertainment Weekly che cosa ha in mente per il futuro della serie:

Ho in programma di continuare la storia fino alla prima sirena del raid aereo della seconda guerra mondiale. E a quel punto sarà una vera storia di una famiglia tra le due guerre mondiali. Questo includerà la sesta e la settima stagione. Ho quasi finito di scrivere la sesta stagione, e poi la gireremo, e subito dopo ci imbarcheremo nella settima stagione. E a quel punto se l’energia continuerà a crescere, e il giudizio in giro per il mondo sarà ancora così positivo, penseremo a come la storia potrà continuare in altre forme.”

Alla domande se per “altre forme” stesse pensando a un film, Knight ha risposto: “Possibile. Non sto escludendo nulla, e un film è sicuramente una forte possibilità.” 

Che cosa ne pensate di queste dichiarazioni? Lasciate un commento.

Avete seguito la quinta stagione di Peaky Blinders? Qui sotto la nostra recensione:

Oltre a Claflin, la quinta stagione di Peaky Blinders ospiterà attori del calibro di Ana Taylor-Joy (Split), Brian Gleeson (La truffa dei Logan), Neil Maskell (Happy New Year, In Darkness), Kate Dickie (The Cry, The Witch), Cosmo Jarvis (Calm With Horses, Lady Macbeth), Emmett J Scanlan (Butterfly, Safe), Elliot Cowan (The Spanish Princess), Charlene McKenna (Ripper Street), Andrew Koji (Warrior) e Daryl McCormack (A Very English Scandal).

La regia della quinta stagione di Peaky Blinders, in arrivo quindi tra qualche mese su Netflix, è stata diretta da Anthony Byrne (In Darkness).