Quantum Leap – In viaggio nel tempo è al centro di un progetto, di cui NBC ha ordinato il pilot, ideato come reboot e sequel della serie originale degli anni ’90 che aveva come star Scott Bakula e Dean Stockwell.

Il nuovo progetto sarà scritto e prodotto da Steven Lilien e Bryan Wynbrandt e Martin Gero, creatore di Blindspot, sarà coinvolto come produttore esecutivo in collaborazione anche con Don Bellisario e Deborah Pratt. Il progetto sarà ambientato nel presente, 30 anni dopo la scomparsa del Dottor Sam Beckett (Bakula). Un nuovo team è stato assemblato per far ripartire il progetto nella speranza di capire i misteri che si nascondono dietro la macchina e l’uomo che l’ha creata.

Bakula non dovrebbe far parte del cast, o essere coinvolto nella produzione, ma è consapevole della realizzazione del reboot e ha parlato della possibilità di essere coinvolto.

Il pilot verrà prodotto da Universal Television. La serie originale, invece, è andata in onda per 97 episodi su NBC, e raccontava quello che accade al dottor Samuel Beckett (Scott Bakula) quando fonda il progetto top secret Quantum Leap, che renderà finalmente possibile il viaggio nel tempo. Dopo i tagli ai finanziamenti, Sam, preoccupato per il futuro dell’esperimento, sceglie di attivare l’ancora incompleto acceleratore. Il protagonista si ritrova così a saltare attraverso gli anni senza un apparente motivo e senza alcun controllo.
Dean Stockwell, morto a novembre all’età di 85 anni, interpretava nello show il contrammiraglio Al Calavicci che, in versione ologramma, accompagnava il protagonista durante le sue avventure.

Che ne pensate del reboot di Quantum Leap – In viaggio nel tempo? Lasciate un commento!

Fonte: Deadline