Nel corso di una lunga intervista rilasciata al New York Times l’autore televisivo Ryan Murphy ha annunciato lo sviluppo di un nuovo progetto intitolato provvisoriamente Consent. Si tratta di una serie antologica, quindi come molte altre sviluppate in passato dall’autore, che tratterà il tema di stringente attualità del #MeToo.

Abbiamo detto quindi una serie antologica, ma in questo caso, a differenza di American Horror Story o American Crime Story, avremo una diversa storia e un diverso creatore per ogni puntata. Il riferimento citato come stile è quello di Black Mirror. I temi saranno il collante della serie: si parlerà della Weinstein Company, di Kevin Spacey e di incontri ambigui basati su diverse versioni dei fatti.

Il progetto rientra nell’ambito del grande, e costoso, accordo siglato dall’autore con Netflix. Tra gli altri progetti in sviluppo anche una soap opera gay sullo stile di The L World. Murphy starebbe anche trattando con Julianne Moore circa un possibile film.

Cosa ne pensate? Lasciate un commento!

Fonte: IW