Squid Game ha senza dubbio conquistato il pubblico e la critica del mondo, ma potrà concorrere, e magari vincere, ai prossimi Emmy? La risposta è sì, come confermato da Variety dopo aver consultato la Academy che decide le regole della competizione. Un portavoce ha infatti confermato che Squid Game potrebbe partecipare essendo stato prodotto sotto la guida di Netflix, che è una compagnia statunitense, ed è sempre stato pensato per essere distribuito negli Stati Uniti.

Inoltre, essendo una produzione internazionale, potrebbe anche concorrere per gli International Emmys, anche se a quel punto la produzione dovrebbe scegliere, non potendo gareggiare per entrambi. Queste, nello specifico, le regole:

Una produzione televisiva straniera non è ammissibile a meno che non sia il risultato di una coproduzione (finanziaria e creativa) tra partner statunitensi e stranieri, che precede l’inizio della produzione e con lo scopo di essere mostrata sulla televisione americana. Il produttore di qualsiasi produzione prodotta negli Stati Uniti o al di fuori degli Stati Uniti come coproduzione tra partner statunitensi e stranieri, in una lingua sostanzialmente (vale a dire 50% o più) in una lingua diversa dall’inglese, avrà la facoltà di inserire la produzione e i suoi risultati individuali in qualsiasi categoria in cui sono ammissibili al concorso Primetime Emmy Awards o al concorso per i premi dell’International Academy of Television Arts & Sciences, ma non entrambi.

Si prefigura quindi la possibilità che Squid Game possa fare la storia ai premi esattamente come fece Parasite agli Oscar. Il film sudcoreano divenne infatti il primo film non in lingua inglese a ricevere il premio come Miglior Film. Squid Game dovrà comunque vedersela con moltissimi contendenti agguerriti, e il tasso molto alto di violenza della serie potrebbe non aiutarla (anche se in passato ci sono state eccezioni). Rimane da vedere come Netflix vorrà promuovere la serie, dato che in passato co-produzioni simili, come Unorthodox, sono state proposte per gli International Emmys.

In Squid Game (“il gioco del calamaro”, un popolare gioco per bambini praticato sin dagli anni settanta), 456 concorrenti gareggiano l’uno contro l’altro in una serie di giochi per bambini con colpi di scena mortali cercando di sopravvivere vincendo il montepremi di 45,6 miliardi di won. Nel corso di nove episodi seguiamo le vicende di numerosi personaggi tra i concorrenti (caratterizzati da un numero) e altri.

Cosa ne pensate di Squid Game e della possibilità di gareggiare agli Emmy?

Tutte le notizie sulla serie sono nella nostra scheda.

Fonte: variety