Non dovrebbe mancare molto all’arrivo di novità interessanti sull’uscita di Stranger Things 4, e David Harbour ha parlato della nuova stagione. In particolare l’interprete dello sceriffo Hopper ha parlato di quelle che sono state le influenze cinematografiche che hanno guidato i fratelli Duffer nella scrittura dei nuovi episodi della serie tv. Siamo ovviamente abituati con Stranger Things a vedere riferimenti cinematografici, ma stavolta la particolarità è che Harbour ha citato due pellicole che non sono degli anni 80:

I fratelli Matt e Ross Duffer sono grandi appassionati di videogiochi, manga e anime, e sicuramente ci giocheremo in questa stagione. Abbiamo parlato di La grande fuga e Alien 3 come influenze. Per quanto riguarda Hopper, potrete vedere un sacco di retroscena che non avete mai visto prima, sono stati solo accennati. Rispetto al papà che è diventato, che mangia patatine e salsa e urla contro sua figlia adolescente, scoprirete un po’ più del guerriero che era stato.

Nato come una lettera d’amore verso quei film degli anni ‘80 che hanno affascinato un’intera generazione, Stranger Things è un dramma emozionante ambientato nella città apparentemente normale del Midwest di Hawkins, nell’Indiana. Dopo che un ragazzo è svanito nel nulla, il suo affiatato gruppo di amici e familiari cerca risposte e viene trascinato in una serie di eventi mortali e ad alto rischio. Sotto la superficie della loro città si nasconde uno straordinario mistero soprannaturale, insieme ad esperimenti governativi top-secret e una pericolosa porta che collega il nostro mondo a un regno potente ma sinistro. Le amicizie saranno messe alla prova e le vite saranno alterate poiché ciò che scopriranno cambierà Hawkins e forse il mondo per sempre.

Potete rimanere aggiornati sulla serie grazie ai contenuti pubblicati nella nostra scheda.

Che ne pensate di queste parole su Stranger Things 4? Lasciate un commento!

Fonte: NYT