Peter Morgan ha confermato che verranno realizzate altre due stagioni della serie The Crown, il progetto prodotto per Netflix da in cui si racconta la storia della regina Elisabetta II.
Nel ruolo della sovrana ci sarà Olivia Colman, sostituta di Claire Foy, e gli eventi raccontati sul piccolo schermo saranno ambientati nel periodo di tempo compreso tra il 1964 al 1976.
Morgan ha spiegato:

“Sto scrivendo tutti gli episodi attualmente e gireremo le due stagioni una dopo l’altra. Abbiamo ottenuto la partecipazione di Olivia, è fantastico, e ora stiamo affrontando il casting”.

Morgan ha aggiunto:

“Tutti abbiamo sentito che Olivia aveva qualcosa che corrispondeva a ciò che volevamo, quella capacità di apparire normale e al tempo stesso sorprendente, e di essere riconoscibile e sembrare una sconosciuta. Quando abbiamo chiamato per chiederle se era disponibile ha detto subito di sì al telefono”.

Nel cast della terza e della quarta stagione dovrebbe poi esserci Helena Bonham Carter nella parte della principessa Margaret.

La produttrice esecutiva Suzanne Mackie ha aggiunto:

“E’ difficile riassegnare i ruoli. Tutti i personaggi devono cambiare”.

Morgan ha quindi raccontato in che modo le abitudini degli utenti di Netflix abbiano modificato il suo approccio alla stesura delle puntate che, secondo i dati ricevuti dalla piattaforma di streaming, sono viste in blocchi pari a circa due episodi e mezzo in ogni sessione:

“Ti fa pensare al modo in cui la stagione potrebbe svilupparsi in modo differente. Ho scoperto che sto pensando in modo diverso rispetto a come avrei fatto in un’epoca prima di Netflix e dello streaming”.

Il regista Ben Caron ha infine spiegato che per ora non si è parlato della conclusione dello show, dicendo in modo scherzoso:

“Si concluderà non appena Donald Trump entrerà a Buckingham Palace”.

Che ne pensate? Cosa vi attendete dalle prossime stagioni?

Potete rimanere aggiornati su The Crown grazie alla nostra scheda. Le prime due stagioni sono disponibili su Netflix.

Fonte: Variety