Sarà Carrie Coon una delle protagoniste principali di The Gilded Age, la nuova serie drammatica in nove episodi di Julian Fellowes in arrivo sulla HBO.

Coon interpreterà Bertha Russell rimpiazzando Amanda Peet, che ha dovuto lasciare il progetto a causa di una sovrapposizione negli impegni. Molto probabilmente il cambiamento nel casting è dovuto allo slittamento delle riprese, che dovevano iniziare a New York questa primavera ma sono state spostate all’autunno (quando la Peet non sarà più disponibile).

La serie, prodotta da Universal Television e HBO, sarà ambientata negli anni ’80 del diciannovesimo secolo e racconterà le vicende di Marian Brook (Luisa Jacobson), la figlia di un generale sudista, che si trasferirà in seguito alla sua morte presso le zie, a New York. In un nuovo contesto e con sullo sfondo le enormi disparità economiche che interessano la città, si farà strada nell’alta società, anche con l’aiuto di Peggy Scott, una donna afroamericana che fa passare come sua tata. Inavvertitamente rimarrà invischiata nelle faide sociali tra una delle sue zie (dalla mentalità decisamente retrograda) e i suoi vicini ricchissimi. Si tratta di Bertha Russell (Coon), una donna della classe media che ha sposato George Russell, figlio di una famiglia di mercanti che ha dimostrato di essere un genio della finanza trasformandosi in uno spietato tycoon delle ferrovie. Bertha è determinata a utilizzare i suoi soldi e la sua posizione per avanzare in una società che resiste ai cambiamenti.

Ecco alcuni dettagli sui vari personaggi:

Luisa Jacobson sarà Marian Brook, la protagonista, una ragazza forte e dal carattere dolce. Dopo la morte del padre si trasferisce da Charleston a New York, per andare a vivere con delle zie che non conosce. Vuole realizzarsi nella propria vita, essere soddisfatta, è allo stesso tempo ossequiosa delle regole ma ha una mentalità moderna.

A interpretare Peggy sarà Denée Benton. Il suo personaggio farà parte della prima generazione di afroamericani che non ha mai conosciuto la schiavitù. Partita dalla Virginia e dal passato segreto, incontrerà Marian a New York, le due diventeranno amiche e passerà come la sua tata. Il suo sogno però è quello di diventare una scrittrice.

Taissa Farmiga sarà Gladys Russell, una ragazza dell’alta società innocente e adorabile, alla ricerca dell’uomo giusto. Tra una madre che la usa per le sue ambizioni personali e un padre del quale non conosce l’origine della ricchezza ha una situazione familiare solo all’apparenza tranquilla.

Blake Ritson interpreterà Oscar Van Rhijn, ossessionato dalla ricchezza, alla ricerca di una ereditiera che gli permetta di vivere alle sue spalle (anche se lui preferirebbe il termine dignitosamente). Intelligente e di bell’aspetto, sa quello che vuole e non è disposto ad ascoltare i consigli degli altri, specialmente della madre.

Simon Jones sarà Bannister, il maggiordomo dei Van Rhijn, dalle origini estremamente umili, figlio di un calzolaio inglese. Arrivato in America a quattordici anni, si è fatto strada  da solo, imparando a parlare bene, vestirsi adeguatamente e cambiando sovente lavoro.

Fellowes verrà affiancato nella produzione da Gareth Neame, mentre Michael Engler sarà il regista: entrambi hanno lavorato con lui a Downton Abbey.

Leggi anche:

Fonte: Deadline