The Last Of Us arriverà sugli schermi televisivi italiani il 16 gennaio e in una nuova intervista Craig Mazin, responsabile dell’adattamento televisivo del videogioco, ha parlato del futuro della serie e del probabile ritorno con la stagione 2.

The Hollywood Reporter sottolinea che lo sceneggiatore e Neil Druckmann hanno fatto capire che la prima stagione sarà un adattamento dell’intera storia raccontata nel videogame cult e che la seconda coprirà gli eventi al cento della Parte II. Mazin ha sottolineato:

Non mi piacciono i riempitivi.

Druckmann ha inoltre accennato alla possibilità che Naughty Dog produca una Parte III del gioco, sottolineando che c’è ancora della storia da raccontare. Neil ha però voluto chiarire che la serie non andrà oltre quanto raccontato nell’opera originale:

Non abbiamo nessun progetto legato al raccontare storie che vadano oltre i giochi. Non affronteremo lo stesso problema avuto da Game of Thrones perché la Parte II non si conclude con un cliffhanger.

Mazin, sull’argomento, ha sottolineato:

Non ho alcun interesse in uno show che va avanti per sempre. Quando diventa una macchina in movimento perpetuo, ma non può evitare di diventare in un certo senso… stupida. I finali significano tutto per me.

Che ne pensate? Vorreste che la serie The Last Of Us proseguisse dopo la stagione 2?

Trovate tutte le notizie sulla serie tv nella nostra scheda.

Fonte: The Hollywood Reporter