Dal 14 febbraio, arriveranno in streaming esclusivo su Apple TV+ i primi tre episodi (di dieci previsti) di The New Look, la serie interpretata dal vincitore dell’Emmy Ben Mendelsohn nel ruolo di Christian Dior, dal premio Oscar Juliette Binoche nel ruolo di Coco Chanel e da Maisie Williams (Game of Thrones) nei panni della sorella di Dior, Catherine. La produzione racconta la vita e la carriera di Christian Dior, Coco Chanel e degli stilisti a loro contemporanei che hanno affrontato gli orrori della Seconda Guerra Mondiale e lanciato la moda moderna.

Catherine Dior, nata il 2 agosto del 1917 e morta il 17 giugno del 2008 (lo stilista è invece scomparso il 24 ottobre del 1957 a soli 52 anni), nella Seconda Guerra Mondiale ha fatto parte della Resistenza francese durante l’occupazione nazista. Dopo essere stata catturata dalla Gestapo nel luglio del 1944, venne torturata e deportata a Ravensbrück, un campo di concentramento femminile, per poi essere stata costretta a lavorare nella prigione militare di Torgau, nel campo satellite di Buchenwald.

Chiaramente in The New Look si affronterà anche questo e nel profilo che le è stato dedicato dall’Harper’s Bazaar, Maisie Williams ha parlato anche della trasformazione in sopravvissuta ai campi di concentramento.

L’attrice diventata star grazie a Game of Thrones ha dovuto perdere ben 25 chili seguendo, chiaramente, un regime attentamente monitorato da medici professionisti, che anche includeva analisi del sangue regolari e monitoraggi del battito cardiaco.

Al magazine ha spiegato che per perdere peso:

Dovevo alzarmi alle 4 del mattino per iniziare a sudare. La sera prima, verso le 7 o le 8 di sera, mi permettevano di mangiare qualcosa di salato e disidratante – del salmone affumicato e un piccolo bicchiere di vino. Poi facevo un bagno bollente con molti sali. E in qualche modo fluttuavo fino al letto e dormivo forse tre ore, poi mi svegliavo e mangiavo una manciata di noci. A questo punto non riuscivo più a dormire tutta la notte.

Parlando delle scene più difficili dal punto di vista psico-fisico che ha dovuto interpretare aggiunge anche:

È stato un processo davvero implacabile. Ripresa dopo ripresa, qualcosa che smonta realmente il tuo personaggio in un certo senso. Non è per tutti, ma per quel che mi riguarda, mi piace perdermi in un ruolo e continuare a spingere fino a completare una scena.

In relazione a quando Catherine Dior fu liberata, fece ritorno a Parigi e, alla fine, si stabilì in Provenza dove divenne una coltivatrice di rose dice:

Ogni giorno di riprese era come un promemoria in merito al fatto che stavamo rappresentando una storia sugli orrori che gli esseri umani sono capaci di infliggere gli uni agli altri, ma anche sulla magia, la speranza e l’amore. In definitiva, volevamo realizzare uno spettacolo che fosse anche edificante.

The New Look è prodotta da Apple Studios e DB-AK Productions ed è scritta, diretta e da Kessler, che è anche produttore esecutivo come Lorenzo di Bonaventura e Mark A. Baker.

Che ne pensate? Lasciate un commento!

Vi ricordiamo infine che trovate BadTaste anche su TikTok.

FONTE: Harper’s Bazaar

I film e le serie imperdibili