Scott Gimple, responsabile dell’universo televisivo tratto dai fumetti di Robert Kirkman, ha commentato la teoria che molti fan continuano a sostenere fin dalla prima stagione di The Walking Dead: Rick Grimes sarebbe in realtà ancora in coma e tutti gli eventi sarebbero quindi una specie di “sogno”.

Il produttore, intervistato da ComicBook.com, ha infatti spiegato quale delle ipotesi legate alla serie apparse nel corso degli anni è la sua preferita:

Cerco di non leggere molte di quelle cose perché non voglio inavvertitamente prendere nessuno di quegli elementi, anche se amo le teorie dei fan. Ma mi piacciono le persone che credono ancora Rick sia in quel letto e sia ancora in coma.

Gimple ha sottolineato:

Quella c’è sempre, ma anche nel fumetto… Non è uno spoiler… Lui è sveglio.

Rick sarà, insieme a Michonne, protagonista della nuova serie The Walking Dead: The Ones Who Live, in arrivo da domenica 25 febbraio sugli schermi di AMC. La prima stagione è composta da sei episodi e, per ora, non sono stati svelati molti dettagli della trama, lasciando in sospeso le ipotesi che il progetto ottenga il rinnovo per la seconda stagione, come accaduto con gli show spinoff su Daryl e con al centro Negan e Maggie.

Potete trovare tutte le informazioni e le curiosità sull’universo di The Walking Dead nella nostra scheda.

Vi ricordiamo infine che trovate BadTaste anche su TikTok.

Che ne pensate della teoria che Rick fosse ancora in coma in The Walking Dead?

Fonte: ComicBook