Dopo il settimo, anche l’ottavo episodio di WandaVision presenta una scena nei titoli di coda (mentre manca lo spot tv, non essendoci nessuna sitcom).

Anche in questo caso, è una sequenza fondamentale per il finale di stagione, che andrà in onda la settimana prossima su Disney+. Nell’episodio, infatti, abbiamo capito che Wanda non ha rubato il corpo di Visione dopo aver visto che lo stavano disassemblando negli hangar dello SWORD (nonostante quanto affermato da Hayward nel briefing con Monica qualche puntata fa).

Nella scena nei titoli di coda vediamo Tyler Hayward (Josh Stamberg) nella base appena fuori dall’HEX, che attende, quando un uomo si avvicina e gli dice: “Signore, la squadra è pronta”. “È il momento,” risponde il direttore ad interim, e si dirige in una tenda. “L’abbiamo smontato e rimontato un milione di volte. Abbiamo provato con ogni alimentazione possibile,” esclama osservando una teca. “Invece occorreva solo un po’ di energia dalla fonte”. Nella teca vediamo il drone delle Stark Industries che era stato mandato a WestView e che Wanda aveva lanciato loro quando è uscita dall’HEX. Il drone è infuso dell’energia di Wanda (che include il potere della Gemma della Mente):

 

drone stark industries

 

“È tutto pronto, signore”, esclama una collaboratrice, e Hayward dà il via libera. A questo punto vediamo trasferire l’energia dal drone a quello che è a tutti gli effetti un Visione ricostruito, inanime e completamente bianco/azzurrino. L’energia sembra rianimarlo: Visione, o qualunque essere sia, riapre gli occhi – occhi luminosi e chiarissimi, che danno un nuovo significato al nome in codice “Cataract“.

Inutile dire che ci aspettiamo un confronto tra questo Visione e Wanda, o meglio Scarlet Witch, nell’ultimo episodio della serie.

 

white vision

 

Va detto che da quando Visione è morto in Avengers: Infinity War si specula su un suo possibile ritorno. Nei fumetti, infatti, è esistito un Visione “bianco”: in West Coast Avengers #42 del 1989 l’essere veniva rapito e disassemblato da un’organizzazione di agenti che si muovono su indicazione di un villain del futuro, Immortus (noto anche come Kang the Conquerer, che vedremo interpretato da Jonathan Majors nel prossimo film di Ant-Man, Ant-Man and the Wasp: Quantumania). Una volta recuperato, Hank Pym lo rimetteva insieme ma il nuovo Visione era diventato un fantasma di se stesso, perdendo tutti i colori e soprattutto le emozioni, che non erano presenti nella copia “installata” da Pym.

La speranza per un “happy ending” della serie, con un solo episodio rimasto, è che Wanda riesca in qualche modo, dopo essersi inevitabilmente scontrata con questo Visione ‘svuotato’ della sua coscienza, a riportare in esso la sua personalità. Quanto di questa personalità dipendesse dalla Gemma della Mente è un mistero (che veniva discusso anche in Infinity War: “La tua mente è fatta da una complessità di strati differenti: Jarvis, Ultron, Tony, io, la Gemma, tutto mescolato insieme”, spiegava Banner), quindi se anche Wanda riuscisse nel suo intento il risultato sarebbe comunque un “nuovo” Visione…

 

 

vision-white

 

WANDAVISION LA TRAMA DELLA SERIE TV

Nel cast della serie ci sono Elizabeth Olsen e Paul Bettany che riprendono i ruoli di Scarlet Witch e Visione. Teyonah Parris interpreta Monica Rambeau, figlia di Maria Rambeau che avevamo conosciuto in Captain Marvel. Quella bambina che interagiva con Carol Danves è cresciuta ed è diventata un’agente della agenzia SWORD (Sentient Weapon Observation Response Division). Kathryn Hahn interpreta Agnes, una vicina di casa della coppia. Kat Dennings riprende il ruolo di Darcy Lewis che aveva interpretato in Thor e Thor 2. Randall Park riprenderà il ruolo dell’agente FBI Jimmy Woo.

Vi ricordiamo che tutte le informazioni sulla serie, i cui eventi sono ambientati dopo quanto accaduto nel film Avengers: Endgame, sono disponibili nella nostra scheda.