Uno degli elementi di WandaVision che hanno fatto più discutere online è stata l’apparizione del Finto Pietro, una versione alternativa del fratello della protagonista interpretata da Elizabeth Olsen, che ha permesso ai fan di rivedere sugli schermi Evan Peters.

Il regista Matt Shakman, intervistato da ComicBook.com, ha dichiarato:

Si è decisamente parlato della possibilità di riportare Aaron Taylor-Johnson nelle prime fasi di sviluppo, penso che Kevin Feige ne abbia parlato pubblicamente. Ma si è escluso piuttosto presto e avevamo già Visione che è tornato in scena, e quindi Agatha sta portando Pietro in questo mondo, il falso Pietro, per compiere dei passi avanti nel suo piano.

Il filmmaker ha poi aggiunto:

Avere un altro interprete per Pietro funzionava a un meta-livello, ma aveva inoltre senso tematicamente quando stavamo parlando del dolore, ovvero che la sofferenza influenza il tuo giudizio, sei disposto a credere a cose che abitualmente escluderesti. Stai vivendo in questa fantasia ‘Se questo è mio fratello, anche se non ne sono certa o provo la sensazione che lo sia, allora sono disposta ad accettarlo perché mi manca così tanto’. Funzionava su così tanti livelli diversi e alla fine sono felice della decisione che abbiamo preso. So che ci sono dei fan di Quicksilver che sono rimasti delusi.

Vi ricordiamo che tutte le informazioni sulla serie, i cui eventi sono ambientati dopo quanto accaduto nel film Avengers: Endgame, sono disponibili nella nostra scheda.

Che ne pensate delle dichiarazioni di Matt Shakman sul Finto Pietro apparso in WandaVision? Lasciate un commento!

Fonte: ComicBook