Nell’episodio finale di WandaVision si assiste alla trasformazione del personaggio interpretato da Elizabeth Olsen in Scarlet Witch e Jac Schaeffer ha commentato quell’importante passaggio della storia.

La sceneggiatrice, intervistata da ComicBook, ha infatti dichiarato:

La fine di questa serie era sempre stata sull’accettazione. E lo era fin dall’inizio, affrontava le varie fasi del lutto. Si trattava di un’accettazione della sua perdita, del trauma subito. Sapevamo dove saremmo arrivati quando avremmo detto addio. Sapevamo inoltre che volevamo fosse un’esplorazione totale di Wanda Maximoff come Scarlet Witch. E quello che è accaduto, e penso abbia molto a che fare con la pausa che abbiamo avuto a causa del COVID che ci ha costretto a snellire un po’ la storia, è che siamo riusciti a raccontare entrambe le storie.

Jac ha ribadito che Wanda accetta totalmente di essere Scarlet Witch e si immerge totalmente nel suo potere dopo averlo negato e rifiutato a lungo. Lo stesso è accaduto con il dolore:

Ha affrontato una fase di negazione. Lo ha rifiutato. E alla fine ha dovuto affrontarlo e farlo diventare una parte di se stessa. Quella era realmente una scoperta di cui sono molto orgogliosa, il fatto di poterla vedere trionfare fisicamente all’esterno. Diventa Scarlet Witch, usa le rune. Si tratta di qualcosa che scopre dentro di lei e non ha bisogno dell’aiuto di nessuno, lo capisce da sola e incarna totalmente il potere. E una volta che ha finito quella lotta deve affrontare quello che accade dentro di lei, ovvero deve lasciar andare Visione.

Che ne pensate della trasformazione in Scarlet Witch mostrata in WandaVision? Lasciate un commento!

Vi ricordiamo che tutte le informazioni sulla serie, i cui eventi sono ambientati dopo quanto accaduto nel film Avengers: Endgame, sono disponibili nella nostra scheda.

Fonte: ComicBook

I film e le serie imperdibili

Approfondimenti sui Marvel Studios